Recupero Password
Si scaldano i motori in casa Exprivia Volley: tutto pronto per l'inizio del nuovo campionato
15 ottobre 2015

Ancora con l’incredibile traguardo raggiunto dell’Italvolley al maschile in World League negli occhi, a pochi giorni dall’inizio degli Europei, sale l’attesa per l’inizio del nuovo campionato in massima serie, che vedrà l’Exprivia Molfetta di nuovo protagonista. Per il terzo anno consecutivo ed, in più, unica rappresentante dell’Italia meridionale nella competizione. Dopo la chiusura del mercato, grande era la curiosità di testare il feeling tra i nuovi giocatori ed i veterani in campo e le amichevoli tenutesi a settembre insieme a quella dal sapore internazionale con l’Olympiacos di inizio ottobre hanno dato importanti spunti di riflessione. “Lavori in corso” recitava il cartello all’esterno del PalaPoli in ristrutturazione nei primi giorni di settembre, così l’Exprivia ha accolto la Materdomini Castellana presso la palestra del Liceo scientifico “A. Einstein”. 400 spettatori, tra curiosi, tifosi e gli immancabili Fedelissimi hanno assistito al primo test della squadra guidata da coach Flavio Gulinelli. Aldilà del risultato 3-0 (24-14, 25-18, 27-25 insieme ad un quarto set giocato con il favore di entrambe le squadre 25-20), l’Exprivia ha dato prova di essere sulla strada giusta per essere competitiva in A1, dopo i play-off conquistati nello scorso campionato. Più tecnico è stato invece l’allenamento con Ortona, utile appunto per mettere alla prova meccanismi non ancora perfetti che ha lasciato scontento Gulinelli: “Non sono soddisfatto perché volevo una risposta positiva nei cosiddetti fondamentali invisibili e oggi non abbiamo fatto bene la copertura. L’aspetto positivo è che il muro è migliorato. Credo si debba lavorare sulla mentalità di squadra perché voglio sempre un team affamato e voglioso di fare punti e di mettere in difficoltà l’avversario. Mi aspetto dei miglioramenti già dalla prossima partita”. Grande è stato, quindi, il carico di allenamento al quale sono stati sottoposti in questo periodo i ragazzi ma i risultati e la soddisfazione del mister non hanno tardato ad arrivare. Nella terza amichevole, la seconda con il Castellana, conclusasi 4-0, l’entusiasmo del pubblico del PalaPoli ha mostrato come nulla sia cambiato, in quanto a clima, in quello che è stata una delle piazze più temute da tutte le malcapitate squadre non abituate ad essere circondate, nel vero senso della parola, dal calore e dal frastuono dei tifosi. “Dal match ho ricavato impressioni positive – ha affermato Michele Fedrizzi –. Avevamo bisogno di dare un segnale a noi e ai tifosi che non siamo quelli visti con Ortona e penso che ci siamo riusciti. Siamo migliorati in tante cose. Credo che la nostra forza possa essere l’efficacia in battuta, come attesta la serie di Hierrezuelo nel terzo set. Ci sono molte cose che sappiamo dovranno essere migliorate. Ma c’è tempo e soprattutto ci sono tanti allenamenti a disposizione. Sono fiducioso”. Arriviamo infine al doppio impegno con i vice campioni greci dell’Olympiacos di coach Roberto Piazza. Dopo un allenamento pari ad una vera e propria amichevole, il Palapoli si è aperto per circa 700 spettatori che hanno potuto occupare solo una parte della struttura, dando l’impressione di trovarsi già in una domenica pomeriggio della regular season, curiosi di veder misurare l’Exprivia con una squadra europea di grosso calibro. Le due squadre si sono fronteggiate a lungo con armi pari (Vincenzo Spadavecchia per l’occasione ha vestito la maglia dell’Olympiacos) e dopo un primo set finito in favore degli avversari, positiva è stata la risposta del Molfetta che ha portato a casa i successivi tre set, lottando punto su punto. 3-1 il risultato finale (21-25, 28-26, 26-24, 25- 23). Da segnalare i 13 punti personali dell’opposto cubano, neo acquisto, Fernando Hernandez, le buone prestazioni degli schiacciatori Luigi Randazzo e Fedrizzi, la sicurezza in difesa del libero Daniele de Pandis. Positive anche le impressioni del centrale Rocco Barone: “È normale non essere lucidissimi in questa fase di preparazione, ma siamo comunque contenti del lavoro che stiamo facendo. È stata una settimana di lavoro molto intensa e ci attende una stagione lunga e difficile”. A meno di un mese dall’inizio del campionato continua la preparazione della squadra che finiranno la serie di amichevoli con il quadrangolare ad Ortona a cui parteciperanno la Materdomini Castellana, la SirSafety Perugia senza alcuni dei suoi giocatori più importanti impegnati con la Nazionale e la Sieco Service Ortona. Fiducioso Gulinelli: “Stiamo lavorando intensamente e a pieno regime, senza considerare le amichevoli. La condizione è la cosa che mi preoccupa di meno in questo momento, abbiamo ancora tre settimane, in cui aumenterà la qualità delle partite che andremo a disputare e diminuiremo progressivamente i carichi di lavoro”. Ed allora comincia il vero e proprio conto alla rovescia per l’inizio del campionato con la sfida in trasferta contro la corazzata di Modena, aspettando la partita del 1 novembre, la prima al Palapoli completamente rimesso a nuovo ed ovviamente gremito, per una stagione difficile ma entusiasmante. Pronti allora con sciarpe, maglie e tamburi, l’Exprivia sta tornando!

Autore: Daniela Bufo
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet