Recupero Password
Liberty senza identità e umiltà prende due schiaffi dal Taurisano e perde il primato
19 ottobre 2009

MOLFETTA - E’ bastato un Taurisano ben organizzato e sceso al “Poli” con la determinazione di confrontarsi con la capolista sul piano del gioco, per svelare in maniera palese i punti oscuri del Liberty, che la serie di risultati positivi avevano lasciato nell’ombra.

A furia di sfidare la sorte, nella presunzione che prima o poi arrivi da qualcuno, per caso o per bravura, la zampata vincente, arriva il momento in cui la buona stella arride agli avversari. E la fortuna del Taurisano è stato il Liberty: squadra squilibrata sul piano tattico, senza un centrocampo decente e di conseguenza, difesa vulnerabile e attacco tanto confusionario quanto sterile.    
Sotto una pioggia insistente Taurisano e Liberty davano vita ad una gara intensa. I salentini mostravano una identità di gioco visibile adeguata alle caratteristiche dei suoi uomini migliori (linea d’attacco con gli esperti Foglia, Brigante e il giovane esterno destro Verri), sostenuto da in centrocampo quadrato e pronto a distendersi in avanti. Il Liberty invece, infoltito di attaccanti, oltre a Suarez e Caracciolese, gli esterni Frisenda e Loseto rimanevano immobili sulla linea d’attacco, si affidava ai soliti lanci centrali, che quando erano precisi, si infrangevano sulla barriera della difesa avversaria.
I biancorossi hanno perso la gara a centrocampo, dove il solo Menga cercava di ragionare e tappare i vari buchi, mentre un Bitetto spento si limitava a tocchi senza costrutto e soprattutto lasciava campo agli avversari. I salentini in superiorità numerica nella zona mediana, non buttavano mai la palla ed attaccavano gli spazi. Si metteva in luce il giovane Verri, che sulla destra vinceva il duello su Cataldo, che per il suo passo soffre i giocatori veloci, mentre i movimenti di Fogli e Brigante spesso mettevano in difficoltà i centrali Paris e Bennardo. Non per niente le reti sono arrivate da azioni manovrate.
Sin dalle prime battute, il Liberty in completo blu, partiva con il piede sull’acceleratore con l’intenzione di chiudere subito la gara e per una decina di minuti esercitava con insistenza una certa pressione, concretizzata da una deviazione volante di Paris su azione d’angolo sventata dal portiere e da un tiro fuori di poco di Caracciolese dopo uno scambio con Suarez. Dalle premesse s’immaginava un Taurisano tutto arroccato in difesa ed invece alla prima giocata i salentini scaldavano le mani ad Affinito: scambio in velocità tra Brigante e Foglia, tiro in corsa di quest’ultimo e risposta in angolo dell’estremo difensore.
Il Liberty rispondeva con un tiro velleitario di Suarez e successivamente il Taurisano sfiorava ancora la rete con Brigante che, lanciato in area, toccava male la palla che finiva sul fondo. Il furore iniziale del Liberty calava mentre i salentini occupavano il centrocampo. Al 30’ la prima rete: l’esterno sinistro Seclì da centrocampo, arrivava palla al piede e senza nessun contrasto fino al limite dell’area, appoggiava in profondità per Foglia che con un tocco leggero gonfiava la rete.  
La reazione del Liberty era tutta nell’insistenza dei lanci lunghi, in qualche punzone e nelle affollate azioni d’angolo senza esiti. Il primo tempo si chiudeva con un’espulsione per parte, Bennardo e Pisano per scorrettezze reciproche.
Come nel primo tempo, nella ripresa il Liberty partiva con incisività. Caracciolese lanciato sulla destra tirava a lato da buona posizione, Suarez sottoporta prima mancava la deviazione e poi trovava la reattiva risposta del portiere. Il Liberty alzava il ritmo, ma i salentini si arroccavano a difesa della propria area e gli spazi si intasavano. Il Taurisano alleggeriva la pressione con qualche abbozzo di contropiede. I minuti passavano e il Liberty si allungava. Il tecnico biancorosso Del Rosso (nella foto) provava a cambiare qualcosa ed inseriva il centrocampista Zaccaro per Frisenda, poi Carlucci per Loseto e Uva per Bitetto. Questa volta i cambi non producevano nulla e il Taurisano capiva che in contropiede poteva chiudere la gara. L’esperto Brigante falliva una ghiotta occasione. Partito dall’out destro di centrocampo arrivava davanti al portiere Affinito, e per fortuna allargava troppo il diagonale.
Nel successivo contropiede da manuale il Liberty capitolava. Tre passaggi in verticale che portavano il giovane Verri a superare in velocità Cataldo e piazzare di destro il diagonale vincente. Solita reazione del Liberty, con una serie di palle inattive senza esiti.
Il 2-0 finale non fa una grinza: il Taurisano ha meritato di vincere, il Liberty di perdere. Una sconfitta che deve far meditare il tecnico Del Rosso. La squadra fatica ad esprimersi con un propria identità di gioco. Non basta mettere quattro attaccanti statici per fare un reparto e soprattutto non si può affidare il centrocampo al solo Menga e con un Bitetto che ha ormai un limitato raggio d’azione. La consapevolezza di molti giocatori di essere di livello superiore, rischia di far venir meno un atteggiamento indispensabile per andare lontano: l’umiltà. Se il tecnico e la squadra faranno tesoro dei questa sonora sconfitta, forse cominceremo a vedere il Liberty che tutti si aspettano e che finora abbiamo visto solo a sprazzi.
 
Commento al campionato
Alla vigilia il pronostico era per tutto per le battistrada Nardò, Liberty e Bisceglie ed invece proprio le big hanno preso delle sonore lezioni, a dimostrazione che in questo torneo nessuna gara può essere presa sottogamba.
Il Nardò ha faticato non poco per portare a casa un punto e mantenere la guida della classifica, cosa che non è riuscita al Liberty che sul proprio campo ha lasciato per la seconda volta i tre punti, contro un Taurisano che al “Poli” si è mostrato alla propria posizione in classifica.
Sbeffeggiato anche il Bisceglie che sperava si tornare con un risultato positivo da Castellana e che invece ha incassato la terza sconfitta in campionato.
Ad approfittare della situazione il Terlizzi, unica squadra ancora imbattuta, del tecnico Ragno che con un sonoro 4-1 si è aggiudicato il derby sul Corato e agguantato il Liberty al 2° posto, proponendosi così come alternativa in alta classifica.
Il Lucera ha fallito la grande occasione di agguantare la vetta della classifica e ha lasciato i 3 punti sul proprio campo ad un Manduria in crescita.
Rifiata il Trani che ritorna alla vittoria ed in alta quota, mentre il Copertino a piccoli passi è sempre agganciato al carro dell’alta classifica. In totale fanno otto squadre in soli tre punti.
Una situazione ancora interlocutoria e che propone in ogni giornata un set di gare interessanti. Domenica prossima la 10ª giornata (si gioca alle 14,30) propone il nord-barese in primo piano con due derby: Bisceglie-Terlizzi e Corato Liberty. Interessante sarà il confronto tra due outsider Copertino-Trani, mentre la capolista Nardò sulla carta avrà il compito più agevole ospitando il Cerignola. Staremo a vedere.
                  
 
Risultati 9ª giornata
Terlizzi – Corato 4-1
Massafra – Copertino 2-2
Lucera – Manduria 1-2
Liberty – Taurisano 0-2
Trani – Locorotondo 2-0
Cerignola – Altamura 1-0
Castellana – Bisceglie 3-1
Maglie – Nardò 2-2
Sogliano – Tricase 3-0
 
Classifica
Nardò 18
Liberty e Terlizzi 17
Bisceglie 16
Trani, Copertino, Manduria e Lucera 15
Sogliano e Castellana 14
Corato e Cerignola 10
Massafra e Taurisano 9
Maglie 8
Locorotondo 6
Altamura 5
Tricase 3  
 
Prossimo turno 10ª giornata
Locorotondo – Sogliano
Taurisano – Massafra
Altamura – Castellana
Nardò – Cerignola
Bisceglie – Terlizzi
Copertino – Trani
Tricase – Manduria
Corato – Liberty
Maglie - Lucera
Autore: Francesco Del Rosso
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet