Recupero Password
Incontri d’autore a Molfetta con Rifondazione per conoscere e ricordare il passato, capire il presente e costruire il futuro
04 novembre 2021

MOLFETTA – Rifondazione comunista propone quattro incontri per conoscere e ricordare il passato, capire il presente e costruire il futuro. Un percorso con gli autori attraverso immagini e parole, storie e luoghi, nomi e numeri, città e periferie del nostro territorio e di altri mondi a noi vicini.

Resoconti di viaggio con Giovanni Cobianchi e storie generazionali con Giulio Di Luzio, saggi di analisi delle nostre città con Domenico Mortellaro e di coloro che le abitano, delle politiche che gestiscono scelte, interessi, appartenenze con Onofrio Romano.

Un viaggio lungo quattro venerdì per ritrovarsi e rivedersi, come eravamo, come siamo e come potremmo essere. Venerdì 5 novembre, 26 novembre, 3 dicembre e 17 dicembre, alle ore 19 in piazza Paradiso a Molfetta. 

VENERDI' 5 NOVEMBRE ore 19

VETEM - Nel nido delle aquile con Giovanni Cobianchi

VETEM è un viaggio durato sette anni tra le montagne del nord albanese e la città di Scutari. Una serie di incontri che mi hanno portato a vivere tra i boschi, immerso nella cultura contadina, nelle sue usanze ancestrali e nella vicina città dove gli abitanti delle montagne sono scesi a popolarne le periferie. Tra le valli del nord ho potuto abbracciare l’ospitalità e vivere a contatto di uomini semplici, umili, dalle identità solide, ultimi superstiti di uno stile di vita ormai raro. Nella bizzarra Scutari ho immortalato le difficoltà della migrazione interna, il disagio, le avversità delle periferie sofferenti. Questo libro unisce una ampia serie di scatti ad un vero e proprio romanzo, un racconto biografico che approfondisce il tema del vagabondaggio.

VETEM ha l’intento di portarvi in un mondo onirico e surreale, in un’Albania senza tempo. Scopri come sostenere il progetto qui  ? https://selfselfbooks.com/prodotto/campagne/giovanni-cobianchi/vetem-nel-nido-delle-aquile/

 

VENERDI' 26 NOVEMBRE ore 19

LA NOBILE GIOVENTU' con Giulio Di Luzio

Il romanzo di una generazione, siamo nel 1972: una storia di giovani, anoressia, ribellione, omertà e psichiatria, una storia d'amore e d'impegno. Con questo romanzo etico Di Luzio ripercorre con passione civile e rigore storico una stagione indimenticabile per la formazione politica e umana di migliaia di giovani e studenti in Italia, consegnandoci un’opera narrativa, destinata a divenire punto di riferimento per un’intera generazione, che in essa potrà riconoscere le ragioni delle proprie scelte esistenziali.

Incontro con l'autore Giulio Di Luzio, antimilitarista e obiettore di coscienza nella Caritas Italiana, dopo anni di precariato giornalistico per il manifesto, ha collaborato a La Repubblica e Liberazione. Attualmente scrive sulle pagine culturali de Il Corriere del Mezzogiorno di Bari.

 

VENERDI' 3 DICEMBRE ORE 19

BARI CALIBRO 9. STORIA DELLA CAMORRA BARESE con Domenico Mortellaro 

La storia della Camorra barese che da quarant'anni, spesso nel silenzio e nell'indifferenza generale, soffoca tante ambizioni e tarpa le ali della città capoluogo e della sua area metropolitana. La storia di un'organizzazione talvolta misconosciuta, dalle sue origini fino alle più innovative ed inquietanti mutazioni degli ultimi anni, per conoscere il passato, capire il presente, costruire il futuro.

Incontro con l'autore Domenico Mortellaro, classe '79, criminologo ed esperto di sociologia del crimine e della devianza, collaboratore del settimanale Epolis Week e altre testate giornalistiche. 

 

VENERDI' 17 DICEMBRE ORE 19 

COME VOTANO LE PERIFERIE? con Onofrio Romano

Una ricerca condotta da una vasta rete di ricercatori sulla nuova geografia elettorale delle principali città italiane, emersa a partire dalla crisi del 2008. È vero che i partiti di sinistra hanno abbandonato le «periferie», mentre le forze populiste sono diventate il megafono della protesta dei «luoghi che non contano» e dei territori risultati «sconfitti» nel processo di globalizzazione? Il quadro che emerge dalla ricerca presenta un'Italia spaccata in due, non solo tra Nord e Sud, ma tra centri e periferie, cioè tra aree urbane disagiate e zone di relativo benessere che la recente pandemia ha allargato.

Presentazione del volume con Onofrio Romano, docente dell'Università di Bari, curatore con Laura Azzolina e Marco Valbruzzi di una parte d'inquadramento generale, e co-autore del capitolo dedicato a Bari, dal quale viene fuori un quadro molto lontano dalle narrazioni egemoni sulla città.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet