Recupero Password
A fine mese in funzione il nuovo mercato ex mattatoio Apertura rinviata per nuovi lavori di ampliamento, dopo la richiesta di altri commercianti
15 settembre 1999

Molti molfettesi l’avranno considerata uno strano tipo d’inaugurazione. Il 23 aprile è stato tagliato il nastro per la piazza mercato ricavata nella struttura dell’ex mattatoio in di Via Madonna dei Martiri, ma di fruttivendoli e pescivendoli neanche l’ombra. I maligni hanno pensato ad una manovra pubblicitaria da parte di sindaco ed amministrazione, in realtà pesci ed ortaggi dovrebbero cominciare a circolare solo a fine mese, in quanto si sono resi necessari ulteriori lavori. La chiusura di ben tre piazze mercato, san Michele, Mentana e Principe di Napoli, ha reso necessario trovare una nuova collocazione a 37 esercizi commerciali da dividere in pratica fra l’ex mattatoio e Piazza Gramsci a levante. Al mattatoio il progetto iniziale prevedeva 8 pescivendoli, sistemati nel lato sud della struttura, quello delle ex scuderie, e di 4 fruttivendoli nell’ala dell’ex canile, mentre nell’area centrale, dove originariamente erano allocati gli uffici del mattatoio, erano previsti 10 piccoli punti di vendita di merci diverse da quelle alimentari. La richiesta di sistemazione dei venditori sfrattati da Piazza Mentana, Piazza principe di Napoli e Piazza san Michele, ha reso necessario portare delle varianti al progetto iniziale e quindi compiere altri lavori che si sono concentrati proprio sull’aria centrale. Cambiata la destinazione a negozi di generi non alimentari, questa zona è stata coperta da una tettoia, dotata di canali e grate per lo scolo delle acque, in maniera da poter installare altre postazioni di vendita, così che in definitiva nel nuovo polo commerciale si sistemeranno entro breve tempo complessivamente 16 pescivendoli, 5 fruttivendoli, una macelleria e una salumeria, in modo da dare la possibilità di fare una spesa completa ai cittadini del quartiere e a tutti coloro che si recheranno nel nuovo mercato. Altri lavori riguarderanno Piazza Gramsci, che è praticamente un cantiere dal momento della sua inaugurazione, non solo si aggiungeranno altri 10 punti vendita, dando sistemazione ai commercianti che vengono dalle piazze dismesse, ma saranno rifatti sia l’impianto elettrico sia la pavimentazione. Un giorno o l’altro bisognerà cimentarsi nel calcolo di quanto complessivamente, fra costruzione iniziale, copertura, recinzione, continui lavori di ristrutturazione, questa piazza è costata ai contribuenti e non sarebbe neanche un’idea peregrina quella di provare a capire se vi sono dei responsabili. Lel. Salv.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet