Recupero Password
Scienza e morale fra profezia e tabù All'Auditorium la prof. De Franco, docente di bioetica
15 giugno 2003

L'uomo è artefice del proprio destino oppure oggetto di un destino deciso per lui da altri uomini? Intorno a questo interrogativo si è sviluppato, al Centro Culturale Auditorium (S. Domenico), l'incontro organizzato dalla prof.ssa Linda Panunzio e che ha avuto come relatrice la prof.ssa Raffaella De Franco, docente di bioetica all'Università di Bari. Interessanti i collegamenti tra il libero arbitrio e la vicenda dell'Olocausto, deformazione di una falsa morale o della scienza, fino al punto di giustificare anche il crimine più efferato in nome di un presunto benessere dell'intera umanità.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet