Recupero Password
Scandalo nomine alla Regione: “Colpo di mano di Fitto, prima di lasciare la presidenza”
15 aprile 2005

BARI – 15.4.2005 Nonostante i tempi scaduti, il presidente uscente Raffaele Fitto (nella foto), sconfitto alle recenti elezioni regionali da Nichi Vendola del centrosinistra “ha voluto con scarso senso delle istituzioni, fare alcune nomine di competenza della Regione. E' grave che una Giunta Regionale bocciata dall'esito elettorale e quindi dal giudizio popolare, si arroghi il diritto di nomine che non gli spettano. Ancora una volta, Fitto, mostra il suo vero volto nel governare: mettere le mani sui posti di comando senza alcun rispetto delle regole e del galateo istituzionale”. A protestare sono i consiglieri regionali, Michele Ventricelli (Ds) e Pietro Pepe (Margherita), ai quali appare una gravissima forzatura la nomina di Pugliese a Presidente del Parco della Murgia. ”Dopo aver ostacolato e ritardato la nascita del parco, sottolineano i due consiglieri regionali, il centro destra, ora vuole determinarne la stessa attività in spregio alle popolazioni della Murgia e di tutti coloro che in questi anni si sono battuti per la sua istituzione. Sarebbe stato auspicabile concludono Ventricelli e Pepe, che tale nomina fosse stata frutto di un coinvolgimento degli Enti Locali e del mondo delle associazioni ambientaliste di quel territorio e non così come fatto da Fitto, frutto solamente di convenienze politiche. Sule nomine interviene anche Rifondazione Comunista: "Invece di avviare una riflessione sulla qualità e sulla trasparenza delle precedenti nomine, quelle fatte nella pienezza dei propri poteri, alcune delle quali finite sotto il tallone della giustizia, l'ex presidente della Regione continua imperterrito a premiare i suoi amici di schieramento, dice Michele Losappio, presidente del gruppo di Rifondazione Comunista in Consiglio regionale, che contesta le decisioni assunte dal governo regionale in "ordinaria amministrazione". In una nota, firmata insieme al segretario regionale, Nicola Fratoianni, e provinciale, Lello Crivelli, il capogruppo del Prc denuncia "l'ultimo caso, quello del neo presidente del Parco dell'Alta Murgia, il dott. Gerolamo Pugliese, scelto pochi giorni fa evidentemente per le sue competenze nel campo". "L'illustre personalità, esponente politico della ex maggioranza regionale, si intende infatti di ambiente e di parchi come pochi. Non a caso l'ultima sua nomination è quella di presidente del Consorzio dell'Area Industriale di Bari! - osservano i tre esponenti di Rifondazione - la scelta di Fitto, formalmente possibile fino alla proclamazione del presidente Vendola, è sostanzialmente scorretta e ben rappresenta il clima da fine impero che sta caratterizzando gli ultimi giorni del regno". "Spiace che a rimetterci - aggiungono - siano ancora una volta il territorio e l'ambiente, trattati come terreno di conquista del potere politico.Non sorprende, invece, che emerga con tale iattanza il volto clientelare e nepotista del potere dei notabili dorotei". "Al popolo della Murgia - concludono Losappio, Fratoianni e Crivelli - alle associazioni ed ai movimenti pacifisti ed ambientalisti, a tutti coloro che in questi anni hanno contrastato le lobby politiche ed economiche ostili al Parco, confermando il nostro impegno di lotta, diamo appuntamento alla marcia Gravina-Altamura del prossimo 14 maggio".
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet