Recupero Password
Rifiuti per strada e nell’agro di Molfetta, cominciata la “tolleranza zero” da parte del Comune? Il primo passo è compiuto. Il VIDEO dei cittadini zozzoni
14 luglio 2017

MOLFETTA – Siamo finalmente alla “tolleranza zero”, auspicata da sempre da “Quindici”, nei confronti degli zozzoni della città di Molfetta? Vogliamo sperarlo, ma prima vogliamo vedere i risultati concreti. Il Comune ha diffuso un video https://www.youtube.com/watch?v=hOiyAXuwNpY con i toni drammatici dei filmati choc: “Attenzione, le immagini contenute in questo video potrebbero urtare la sensibilità delle persone civili”.

Questa scelta è una conferma della volontà di combattere in maniera decisa tutti gli incivili di Molfetta che gettano rifiuti dappertutto, respingendo la raccolta differenziata “porta a porta”.

Finita la campagna elettorale e la propaganda mediatica dell’eliminazione del sistema di raccolta “porta a porta”, sarebbe ora che il sindaco Tommaso Minervini, cominciasse a dire la verità ai cittadini e cioè che non si potrà abolire questo sistema. A rendere più incivili i molfettesi (che già lo erano di loro) è stata proprio la propaganda politico-elettorale per raccogliere voti, affiancata da alcuni giornali irresponsabili, e arrivata perfino a scatenare una campagna di odio nei confronti della passata amministrazione, che non ha fatto altro che applicare un sistema in vigore in tutte le città vicine. Ma i molfettesi hanno dimostrato di essere più zozzoni e irresponsabili di tutti, alla faccia della vantata “nobiltà” (decaduta da tempo, ndr) sul territorio. Certamente quando dall’alto, soprattutto dalla destra di Azzollini e della sua prestanome De Bari, arrivano messaggi negativi, con le bugie sul ripristino dei cassonetti, non si educa il cittadino, anzi lo si spinge a non rispettare le regole e la legge. Le regole e le leggi, anche se non piacciono, vanno rispettate, poi si possono modificare e migliorare, questo avrebbe dovuto essere il messaggio di quei candidati sindaci e delle relative liste e perfino di chi rappresenta le istituzioni. Invece, si è preferito fare bassa propaganda per raccogliere voti con un argomento sul quale la sensibilità è molto alta, basti considerare la veemenza dei messaggi che vengono pubblicati sui social.

Dopo la pulizia straordinaria di questi giorni, alla quale non possiamo non plaudire, ci auguriamo che fiocchino pesanti multe contro i trasgressori. Non vogliamo nomi e volti, la gogna mediatica non ci piace, anche perché si tratta di cittadini comuni, non di politici o amministratori pubblici per i quali questa discrezione non deve valere, perché devono rendere conto del loro operato all’opinione pubblica. Ma vogliamo vedere le multe, altrimenti il tutto finisce con l’essere l’ennesima propaganda politica e domani tutto ricomincia.

Sarebbe anche utile che si cominciasse a multare i condomini (facciamo appello al comandante della Polizia municipale, Giuseppe Gadaleta) dove non vengono più posizionati i mastelli per strada, in modo da ripristinare il rispetto delle regole che, non può essere più affidato alle raccomandazioni del sindaco, ma deve trovare nella giusta e opportuna sanzione il ripristino della legalità. Anche per evitare che le strade una volta pulite, il giorno dopo vengano nuovamente insozzate. Ma soprattutto non si può accettare che vincano sempre i soliti furbi e disonesti a dispetto di chi rispetta le regole e disciplinatamente porta i mastelli per strada.

Staremo a vedere e giudicheremo nei fatti la nuova amministrazione comunale.

© Riproduzione riservata

Autore: Felice de Sanctis
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet