Recupero Password
REGIONANDO - Spesa sanitaria sotto i riflettori delle due commissioni competenti Istituito un tavolo di monitoraggio d'intesa con il governo
17 novembre 2006

BARI - Esordio delle due commissioni congiunte, la prima e la terza, nelle vesti di “controllori della spesa sanitaria regionale e in particolare di quella farmaceutica”, con la partecipazione degli assessori al bilancio, Francesco Saponaro e alla sanità, Alberto Tedesco (nella foto). Il mandato di istituire un tavolo di monitoraggio deriva da un ordine del giorno che il Consiglio regionale ha approvato all'unanimità il 28 luglio scorso. La spesa sanitaria annuale della Regione rappresenta una quota superiore al 70% del bilancio di previsione dell'ente e una parte rilevante di questa quota è rappresentata dalla spesa farmaceutica. Da questi dati e da una accertata necessità di governare le uscite nel settore con un sistema di controllo sistematico, è nata la l'esigenza di affidare questo compito ispettivo alle due commissioni che hanno gli strumenti già definiti dalle leggi regionali e dal regolamento interno del Consiglio regionale e hanno la possibilità di dar vita alla costituzione di sottocommissioni, tavoli tecnico-politici, acquisizione di documenti, audizioni, consultazioni di esperti e richieste di pareri per conseguire obiettivi . Questa linea “virtuosa” nel settore della sanità vede d'accordo tutti, maggioranza e opposizione. Potì (presidente della commissione bilancio) ha sottolineato che “gli sprechi sono dovuti essenzialmente all'assenza di controllo e ad una pigrizia costituzionale che va combattuta perché è il peggior nemico di una buona amministrazione”. Al senso di responsabilità forte si richiama Dino Marino, presidente della commissione sanità e alla necessità di “svolgere un lavoro in assoluto raccordo con il governo”. I due assessori al bilancio e alla sanità hanno preso l'impegno formale di rendere disponibili le informazioni utili al controllo costante della spesa nel settore. Saponaro per quello che riguarda i conti economici e contabili e Tedesco per quello che concerne i dati che sono a disposizione dell'assessorato. Sono state accolte le due proposte operative di Rocco Palese e di Vittorio Potì. Il primo ha fatto riferimento in particolare alla necessità di un accordo trasversale sul metodo e sugli obiettivi e ha fatto appello ad un senso di responsabilità di tutti: “è un'occasione da non bruciare” – ha detto. In particolare Palese ha sottolineato la necessità di intervenire su tutte le possibili cause dello splafonamento della spesa sanitaria: il personale, la manutenzione, la farmaceutica, territoriale, ospedaliera, la prevenzione, edilizia e tecnologia, il contenzioso, contratti e forniture, le convenzioni, insomma una visione d'insieme di tutto il settore. E su questo l'assessore Tedesco ha convenuto: “dobbiamo disboscare tutti i costi impropri e rafforzare la filiera dei controlli; su questo abbiamo un impegno con il governo nazionale”. Una impresa che però secondo Tedesco trova fra le varie difficoltà anche quella della carenza degli organici. L'altra proposta operativa, quella di Potì, riguarda il ruolo di ogni componente delle due commissioni. Saranno costituite delle sottocommissioni con il compito di vigilare su ogni settore specifico e ogni consigliere di ciascuna sottocommissione avrà la competenza per provincia di appartenenza. “Dobbiamo svolgere un ruolo ispettivo – ha detto Potì – e relazionare continuamente su quanto accade nelle Asl”. “Il fiato sul collo – ha specificato Dino Marino – su tutto, a 360 gradi. Pensando anche ad eventuali correttivi che possono servire a ridurre naturalmente la spesa: distribuzione diretta dei farmaci per i malati cronici, per esempio.” Marino ha anche proposto l'istituzione di una task force per controllare il lavoro svolto nella Asl”. Il prossimo appuntamento delle due commissioni congiunte sarà il 30 novembre alle 11.30. In quella circostanza i due assessori Saponaro e Tedesco potranno fornire i primi dati in possesso dei due assessorati.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet