Recupero Password
Quattro atleti rappresenteranno Bari alla prova di spada Ben 930 le pre-iscrizioni: confermata la presenza dei big della scherma olimpica italiana
22 marzo 2009

BARI - Sono quattro e tutti giovanissimi gli atleti baresi che si sono qualificati per la II Prova di qualificazione nazionale di scherma, che vedrà affrontarsi sulle pedane del capoluogo pugliese, dal 27 al 29 marzo, atleti provenienti da tutta Italia. Sono infatti ben 930 i pre-iscritti, fra i quali vi saranno anche grandi nomi olimpionici, come Valentina Vezzali, Matteo Tagliariol, Margherita Granbassi, e Aldo Montano. La manifestazione è organizzata dal Circolo Canottieri Barion e dall'A.D. Scherma Trani (Nella foto, tre dei quattro atleti: da sinistra, Capuano, De Martino, Iodice). Tutti e quattro gli atleti baresi indossano proprio i colori del Barion e sono stati seguiti fin dall'inizio del loro percorso dal maestro d'armi Rosanna Fermo, che li ha temprati nella tecnica agonistica e nel carattere. Si tratta di Pasquale Capuano (17 anni), Spiridione De Martino (20 anni), Antonio Iodice (19 anni) e Adriana Notaristefano ( 18 anni). Giovani ma già con alle spalle un notevole palmarès pieno di successi regionali, interregionali e nazionali. Ognuno dei ragazzi ha maturato uno stile tutto suo. Antonio Iodice, che si è qualificato nella spada, è un tipo di poche parole nella vita di tutti i giorni, ma che in pedana sa esprimersi sempre al massimo. Spiridione De Martino, che ha alle sue spalle numerosi anni di sciabola con ottimi risultati, ha recentemente abbracciato la spada, qualificandosi proprio in questa disciplina e dimostrando una duttilità ed un adattamento notevoli, vista la differenza fra i due diversi tipi di combattimento. Pasquale Capuano, qualificatosi nella spada, si è avvicinato alla scherma per caso, grazie ad un sorteggio a scuola: dopo aver cambiato numerose discipline sportive, ha finalmente trovato nella scherma la sua vera vocazione. Infine Adriana Notaristefano, che ha iniziato a tirar di scherma quando aveva appena otto anni, quest'anno è addirittura alla sua seconda qualificazione agli open nella spada. Tutti diversi, ma tutti con la stessa grinta. “Non importa chi sia l'avversario che ci troviamo di fronte - hanno detto in coro i ragazzi – quando saliamo in pedana saliamo per vincere”. Potevano essere in cinque a misurarsi nella prova di Bari: ha mancato la qualificazione per pochissime stoccate Stefano Avella (18 anni appena compiuti), che avrà però ben presto l'occasione di rifarsi. Il 25 e il 26 aprile prossimi i giovani schermidori saliranno nuovamente in pedana, per la qualificazione alla Coppa Italia che si disputerà a Rovigo verso la fine di maggio.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet