Recupero Password
Piano sociale di zona 2009-2011: a Molfetta inspiegabili ritardi Il manifesto è stato affisso in città solo un giorno prima dell'incontro programmato per oggi, senza dare tempo alle associazioni interessate di organizzarsi. Colpa della disattenzione di chi governa o dell'inefficienza degli uffici comunali?
22 ottobre 2009

MOLFETTA - Amministrazione comunale di Molfetta in malafede o uffici comunali inefficienti? E’ questo l’interrogativo che nasce spontaneo da comportamenti perlomeno discutibili quando si tratta di portare a conoscenza della città provvedimenti importanti, che vengono resi pubblici un giorno prima della scadenza.  E’ accaduto con il bando per la gestione della piscina comunale, e abbiamo visto come è andata a finire (l’amministrazione è stata costretta a ritirare il provvedimento) e ora tocca al piano sociale di zona 2009-2011 dell’ambito distrettuale Molfetta-Giovinazzo. Il manifesto è stato affisso solo ieri e l’incontro è previsto per oggi, per cui le associazioni di volontariato e di servizio sociale interessate non hanno avuto il tempo di organizzarsi, oltre che di conoscere questo provvedimento. Ci piacerebbe sapere se si tratta di incuria dell’amministrazione comunale oppure di inefficienza degli uffici, anche per sgombrare il campo da possibili sospetti che questi “ritardi” possano essere voluti per inspiegabili motivi.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Egregio Falkorosso conosco la libertà di stampa e di opinione meglio di lei senz'altro...infatti non contesto le sue opinioni ma contesto il suo modo di esprimere la sua libertà.Spesso ho letto giudizi pesanti al limite dell'insulto scritti proprio da lei,la libertà di insulto non esiste.Vedo in lei un rancore al limite dell'odio verso Berlusconi e il sindaco Azzollini.Lei come tante teste benpensanti della sinistra non ha capito ancora il gioco di Berlusconi e mai lo capirete.Insultandolo non fate altro che rafforzarlo soprattutto ultimamente con le campagne denigratorie del gossip.Fate pure opposizione in questa maniera e ci terremo Berlusconi altri vent'anni e sarete il suo vero punto di forza altro che la Lega.L'opposizione si basa sui fatti e sui numeri.Agli italiani non importa che fa Berlusconi sotto le lenzuola ne quante emittenti televisive possiede.Ciò interessa solo alle lobby sinistrose di potere che al momento non hanno.Il conflitto di interessi.... una legge non è mai stata elaborata perchè poi nelle campagne elettorali succesive di che si sarebbe parlato?Di cosa si sarebbe dovuto accusare Berlusconi? Agli italiani interessano: 1 Il lavoro possibilmente stabile o giù di li e decentemente retribuito con i contributi per una futura pensione. 2 La salute:ospedali che funzionino e medici capaci il tutto senza dover aspettare troppo per fare ad esempio una mammografia o un holter. 3 Poter vivere in casa senza che un delinquente ti venga ad ammazzare e poi una volta catturato venga rimesso in liberta in poco tempo.... Il resto solno solo cazzate che interessano solo ai politici che non hanno il potere...tra l'altro per quel poco che la sinistra è stata al governo non ha fatto altro che litigare tra se e se suscitando il giramento di....sfere degli italiani che hanno suggellato la vittoria di Berlusconi...di Berlusconi e NON della destra. Continuate cosi e Berlusconi si rafforzerà.Grazie.




SALVIAMOLO!!! AIUTIAMOLO - AIUTIAMOCI! Aiutiamolo! SALVIAMO SILVIO! Una minaccia grave incombe sul nostro amato Silvio; si sono mobilitati tutti i suoi media, corre un pericolo grave! SALVIAMOLO dai pazzi di facebook. Istituzioni tutte unitivi , popolo della rete abbiamo un dovere morale nel trovare UNA SOLUZIONE CHE LO PROTEGGA. QUI NASCE IL COORDINAMENTO E SUPPORTO PER SILVIO. SALVIAMOLO = PROTEGGIAMOLO. Dopo studi attenti valutiamo la riapertura DEL SUPER CARCERE DELL'ASINARA; portiamolo lì, proteggiamolo, nella sua Sardegna e mettiamolo al sicuro. Un edificio a prova d'attacco inviolabile dove lì sarà osservato, protetto, rinchiuso per il suo bene. Non possiamo permettere di rischiare. LUI E' UN PATRIMONIO PER L'UMANITA'. Fondiamo un nuovo gruppo su facebook: riaprimo l'Asinara e salviamoSILVIO. Lui cosa ha: niente! Ha sacrificato la sua vita per dare al popolo la libertà e pensate ci ha fatto scegliere anche il nome: partito o popolo delle libertà ... E' solo, tradito dalla Veronica, perseguitato da dozzine di processi, difeso solo dalle sue televisoni, giornali, stampa, radio, rotocalchi, parlamento, camera e senato e ministri ... ha solo in mano il governo ...ed un impero dove poverino deve pure 750 milioni di euro. Ma dopo averlo messo in SICUREZZA, partiremo con la più grande PETIZIONE: PAGHIAMO LA MULTA A SILVIO. Dalla Fininvest alla Reinvest: reinvestiamo i soldi non pagati per il canone Rai e diamoglieli tutti a lui. Cantiamo ora in coro l'inno nazionale: Fratelli del nano, / l'Italia s'è destra, ... Siam pronti alla morte, il Nano chiamò. ---[FR]---


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet