Recupero Password
Perseverare è necessario: nasce l'Associazione Centro Antico
15 giugno 2006

È bello crederci, recita il manifesto affisso all'ingresso di praticamente tutte le realtà operative protagoniste di questa iniziativa: una piacevole passeggiata tra le strade strette e a tratti illuminate dal sole e le chiacchiere “sull'uscio” dei laboratori, degli studi e dei negozietti delle stradine della città vecchia ci hanno invitato a riprendere la questione “Centro Storico” per darle ancora una volta spazio tra le nostre pagine. Dunque la novità è che i commercianti, gli artigiani, gli artisti, i ristoratori che animano da anni e (diciamolo) non senza fatica questa perla che tutti ci invidiano, ma che stenta a trovare una dimensione solida e un interesse duraturo anche nei “piani” dell'amministrazione comunale, hanno deciso di costituire un'associazione ufficiale, l'«Associazione Centro Antico» appunto, affinché tutto il loro lavoro passato e i loro progetti futuri non rimangano solo dei progetti nel cassetto per la solita, avvilente, mancanza di interesse adeguato da parte dell'amministrazione nonché di fondi. La presenza di un'associazione, come tante se ne sono costituite nella nostra città, aiuterebbe chi da anni lavora non solo per far crescere la propria attività, ma soprattutto per valorizzare sempre più la realtà storica in cui essa è collocata, quantomeno ad avere la considerazione dovuta che, in precedenza, non è stata concessa da chi di dovere perché “non giustificabile”. Sei proposte-consigli appaiono nel manifesto programmatico dell'Associazione: evitare il più possibile il passaggio delle auto e la sosta… sconsiderata (una nuova spiacevole realtà della città vecchia soprattutto in serata); il rispetto del silenzio; l'attenzione estetica per la realtà storica che si ha la fortuna di abitare o nella quale si sosta anche per breve tempo e la conseguenza salvaguardia per ogni suo elemento; l'accoglienza cordiale dei visitatori, ma anche e soprattutto, dei cittadini; collaborare per “una grande rinascita”. Prospettive ambiziose forse, ma se non si punta in alto non si ottiene nemmeno ciò che ciò che dovrebbe essere “scontato”: il centro storico ha evidentemente avuto dei miglioramenti macroscopici negli ultimi 4-5 anni, questo ci tengono a sottolinearlo tutti, ma è altrettanto evidente quanto resti ancora da fare perché anche ciò che è stato ben recuperato non venga danneggiato da ciò che invece giace ancora in uno stato di totale abbandono e degrado. La parola chiave, secondo il presidente dell'Associazione, Felice Altomare, come di tutti i suoi componenti è “sinergia”: amministrazione, Pro Loco, abitanti, operatori. Questo manca ancora, nel senso che non c'è una strategia comune che porti tutti questi soggetti a lavorare in maniera complementare: e di questo probabilmente è bene che si occupi, tra le altre cose, il nuovo assessore alla cultura. Non ha infatti molto senso che non vi siano delle guide deputate ad accompagnare i visitatori per tutto il centro storico, che abbiano le competenze (e l'autorizzazione materiale) per dare accesso al Duomo, alla neo-restaurata chiesa di Santo Stefano, al Santuario della Madonna dei Martiri tutti ancora legati alla gestione parrocchiale. Il fatto che, ancora oggi, sia la perpetua o il sagrestano a dover aprire siti la cui bellezza è di universale dominio e a costringere i visitatori ad una visita frettolosa e senza una guida è semplicemente assurdo. I progetti della neonata Associazione sono in questo senso e in molti altri davvero tanti e tutti hanno, come comun denominatore, la voglia di rispolverare le tradizioni “veraci” della nostra città con il giusto approccio che sia culturale, storico, ma anche garbatamente ludico: e così ci congediamo dalla “chiacchierata sull'uscio” con una calda stretta di mano e con il sorriso di chi ha una grande voglia di fare. Tutto questo è sicuramente un augurio per la nostra città, aspettando la nuova amministrazione.
Autore: Francesca Lunanova
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet