Recupero Password
Mostra d'arte a Barletta: un quadro per gli angeli biondi di Chernobyl
08 agosto 2007

BARLETTA - «L'arte come strumento per interiorizzare la tragedia nucleare di Chernobyl. Opere pittoriche in grado di commuovere e lasciare un segno». Questo l'intento che i volontari della onlus barlettana «Associazione Cuore pro Bambini di Chernobyl» intendono perseguire presentando la mostra d'arte "Un quadro per gli angeli biondi di Chernobyl". L'evento di solidarietà sarà presentato a Barletta, durante una conferenza stampa, questa mattina alle 10.30, nei saloni della parrocchia di san Nicola in via Canne. Alla presentazione interverranno i bambini ucraini attualmente presenti in Puglia ospiti della Associazione, l'arcivescovo della Diocesi di Trani, Barletta e Bisceglie, mons. Giovan Battista Pichierri, l'assessore regionale alla solidarietà Elena Gentile, il sindaco di Barletta Nicola Maffei, Il presidente e vice presidente della "Cuore" Enzo Di Lauro e Giuseppe Dimiccoli. Inoltre durante la conferenza stampa sarà presentato e proiettato un video, scaricato su youtube, di sensibilizzazione all'aiuto dei bimbi di Chernobyl. "Grazie all'indispensabile aiuto di pittori pugliesi e di altre regioni siamo riusciti a dare vita a questa mostra che mette in evidenza la stretta connessione esistente tra la tragedia nucleare e i bambini. E' nostra intenzione rendere questa mostra itinerante, nelle scuole, chiese ed istituzioni, per affermare, attraverso l'ineffabile linguaggio dell'arte, la necessità che vi sia attenzione nei confronti di queste realtà. Inoltre il progetto di questa mostra, che rientra nel decennale della fondazione della Associazione Cuore, prevede anche la stampa di un catalogo con le opere pittoriche e con le poesie degli alunni delle scuole che parteciperanno al progetto» dichiarano Enzo Di Lauro e Giuseppe Dimiccoli. Breve scheda: “Associazione Cuore pro bambini Chernobyl ” La “Associazione Cuore pro bambini Chernobyl” con sede a Barletta, nata nel 1997, ha il preciso scopo di fornire aiuti di carattere materiale e umano a bambini provenienti dall'Ucraina, precisamente dalla zona di Chernobyl. La zona di Chernobyl e' una delle aree più sfortunate del mondo, avendo subito una delle più grandi catastrofi nucleari che si siano mai abbattute sul genere umano. La “Associazione Cuore pro bambini Chernobyl” ogni anno, per due volte, porta a compimento progetti di accoglienza estivi ed invernali. Grazie a questa encomiabile attività la Associazione Cuore ha ottenuto il riconoscimento di “Associazione no profit, Onlus” operante nel volontariato iscritta nell' Albo della Regione Puglia. Famiglie di Barletta, Andria, Trani, Molfetta, Gravina, Canosa, Altamura, Bari e altri centri ospitano i bambini più' disagiati di età pre-adolescenziale, al fine di offrire un soggiorno terapeutico-naturale. Questa "terapia" e' molto efficace per chi nel patrimonio genetico possiede un'eredità così "pesante". I "fratellini ucraini" beneficiano del clima particolarmente vantaggioso e del mare. Questi momenti vissuti in Puglia sono di grande beneficio per la loro salute esposta al rischio di patologie tiroidee nel corso della loro crescita. I bambini sono ospitati in famiglia per 45 giorni nel periodo natalizio e altrettanti giorni nel periodo estivo fruendo di ogni assistenza morale e materiale. Purtroppo, sebbene l'iniziativa risulti lodevole sotto l'aspetto umano, si incontrano una serie di resistenze a livello burocratico, numerose e complesse sono le pratiche da espletare presso i vari Uffici competenti. Agli “Angeli Biondi”, da parte delle famiglie ospitanti, è dedicato amore e affetto, sentimenti che rendono tutti felici per gli strettissimi legami e che legano i bambini a tutto il contesto familiare. Purtroppo, le condizioni vita di questi “ Angeli Biondi ” sono abbastanza precarie in Ucraina, in quanto, molti di loro sono orfani e vivono in orfanotrofi o in case-famiglia, strutture molto diverse dai nostri standard europei. Grazie a Dio, però, la condizione di salute dei bimbi e' buona essendo tutti nati dopo la catastrofe, quindi non esposti alle immediate conseguenze, ma ugualmente necessitanti di iodio e delle condizioni climatiche della nostra terra. Nota dolente - ma appassionante per l' impegno - e' insita nel fatto che le forze economiche della Associazione si basano sul contributo che ogni socio offre, e sulla benevolenza di chiunque voglia contribuire. Chiunque possa essere interessato, o gradisca maggiori delucidazioni per ospitare un bambino o avvicinarsi alla Associazione, può ottenere informazioni rivolgendosi al numero telefonico 0883/531903, o 3355204035, visionare il sito www.associazionecuore.info o scrivere una e mail a giuseppedimiccoli@yahoo.it
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet