Recupero Password
Molfetta sporca, il sindaco passa all'attacco: più pulizia, ma più sanzioni agli incivili Servizi straordinari e “ronde pomeridiane” di netturbini pronti a intervenire anche su segnalazione dei cittadini
05 agosto 2008

MOLFETTA - Questa volta il sindaco è deciso a fare sul serio per contrastare la maleducazione civica dei molfettesi e colpirli con pesanti sanzioni quando sporcano la città. Non ha usato mezzi termini il sen. Antonio Azzollini (nella foto, tra Nappi e Magarelli) nella conferenza stampa di presentazione del nuovo piano “Molfetta sempre pulita”. Azzollini, dopo aver più volte dato atto a “Quindici” di aver portato avanti una giusta campagna contro la sporcizia, una campagna “equilibrata” l'ha definita il sindaco, anche con diversi interventi e commenti duri da parte dei cittadini. L'episodio dei due bambini che si sono punti con le siringhe sulla spiaggia del Lungomare segnalato da “Quindici”, è un motivo in più per intervenire, ma soprattutto “prevenire”, come ha detto il sindaco, che ha voluto esprimere solidarietà ai genitori dei bambini, sicuro che non ci saranno conseguenze per la loro salute. La campagna d'urto comincerà con il divieto di vendere birra e alcolici dopo le 21. “Deve finire l'indegno spettacolo di giovinastri che lanciano bottiglie in mare o le abbandonano sul muretto del lungomare. Al mattino tra bottiglie e rifiuti, è uno spettacolo indecente”. Ecco perché sarà aumentata la vigilanza sia da parte del Comune sia da parte dell'Asm e verrà ripristinato il servizio di lavaggio della strada utilizzando prodotti igienizzanti e deodoranti, oltre a rinforzare il servizio di disinfestazione e derattizzazione. Il piano prevede un rafforzamento della vigilanza con un'azione coordinata fra il nucleo ambientale della Polizia Municipale, le altre forze dell'ordine, il Consorzio Guardie Campestri e gli stessi responsabili dell'ASM. Il territorio comunale verrà suddiviso in settori, in modo che l'azione di monitoraggio possa concentrasi su aree ben definite e relativamente ristrette. In corrispondenza delle aree soggette a un più frequente abbandono di rifiuti ingombranti, verranno installati apparati di videosorveglianza allo scopo di estendere la vigilanza all'intero arco delle 24 ore giornaliere. In queste stesse zone, inoltre, l'ASM provvederà a installare cartelli dissuasori recanti i riferimenti normativi e le sanzioni a carico di quanti abbandonano irregolarmente i rifiuti sul suolo pubblico. Non mancheranno iniziative tese a informare ed educare i cittadini circa i comportamenti da tenere per disfarsi correttamente dei propri rifiuti, rispettando l'ambiente ed il decoro pubblico. Una “moral suasion” verrà operata nei confronti dei gestori dei ristoranti per evitare che lascino bustoni di rifiuti davanti al locale fuori degli orari di raccolta. Se non verranno rispettati i “consigli” amichevoli, scatteranno pesanti sanzioni. Saranno anche istituite “ronde pomeridiane” con l'impiego di due squadre che saranno in azione dalle ore 15.30 alle 18.30 nella zona di ponente e dalle 17 alle 20 nella zona di levante. E qui il sindaco e il presidente dell'Asm, Francesco Nappi e l'assessore alle municipalizzate, Mauro Magarelli, hanno chiesto la collaborazione dei cittadini. “Noi ci impegniamo, come è nostro dovere, a fornire nuovi servizi e a potenziare quelli esistenti – ha detto Azzollini – ma chiediamo una collaborazione anche ai cittadini per segnalare situazioni di sporcizia e chiedere l'intervento dell'Asm”. Per attuare questa forma di collaborazione, che riteniamo molto utile, sono stati forniti alcuni numeri telefonici da poter utilizzare Qualora i cittadini notassero delle zone particolarmente “infestate” dai rifiuti potranno direttamente richiedere l'intervento delle squadre, rivolgendosi ai seguenti numeri telefonici: 348.0707652 per la zona ponente e 348.0707693 per la zona levante. Per lo smaltimento di rifiuti “ingombranti” (divani, frigoriferi, ecc.) dalle 16 alle 19 ci si potrà rivolgere al 340.9422704. Presso alcuni siti periferici particolarmente a rischio (strada provinciale Molfetta-Bitonto e Via Mino ad altezza dei sovrappassi della S.S. 16 bis), oltre al servizio giornaliero di svuotamento dei cassonetti, sarà assicurato un servizio aggiuntivo di raccolta dei rifiuti nelle ore pomeridiane e serali; si provvederà, inoltre, alla sostituzione degli stessi cassonetti e alla bonifica dei siti da una a due volte la settimana (il lunedì e il sabato). Accanto a questa azione immediata, l'amministrazione punta a realizzare una campagna di informazione ed educazione di giovani “per ridurre l'area della trasgressione”. Il servizio costerà ai cittadini 3.000 euro in più al mese, che è l'impegno finanziario preventivato dall'Asm per gli straordinari del personale ed eventuali interventi tecnici di manutenzione delle macchine. Un solo dubbio: con quali criteri verranno ripartiti gli straordinari al personale? Un chiarimento in proposito, da parte del presidente Nappi, non guasterebbe, anche perché già in passato ci sono state lamentele fra gli operatori per la discrezionalità degli straordinari. In conclusione, questa volta ci sembra doveroso un apprezzamento per un'iniziativa che, almeno sulla carta e nelle intenzioni, dovrebbe rendere più decorosa questa nostra città, come auspicava la moglie del maestro Muti con una lettera inviata a “Quindici”. Invitiamo i cittadini a collaborare, ma anche a segnalare eventuali disfunzioni del servizio (che ci auguriamo non si verifichino). “Quindici” è anche pronta a collaborare nell'azione di educazione dei cittadini e a sostenere una campagna di informazione, purché venga gestita con criteri oggettivi e imparziali, evitando ciò che è accaduto in passato quando l'amministrazione dell'Asm ha affidato a società di comunicazione locale che hanno operato con criteri di qualità e di imparzialità molto discutibili.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""

Qualche piccolo commento alla conferenza stampa del S.S.P., il quale, come sua abitudine (ma sembra un'abitudine inveterata del Centro Destra), non è capace di riconoscere la pochezza delle azioni fatte FINORA(non fatte, visto quello che vorrà fare). Pazienza. La terapia d'urto, cioè quella di vietare la vendita degli alcoolici dopo le 21,00: Avete pensato in quanti modi si potrà eludere tale divieto? Ve ne descrivo qualcuno - acquisto quanto mi serve prima delle 21,00, acquisto qUAnto mi serve lontano dai siti "proibiti" ecc. ecc. (chi deve trasgredire, trasgredisce e l'unica inibizione è la sanzione esemplare)qUINDI, fORZE DELL'oRDINE, PRESIDIATE IL TERRITORIO, SPORCATEVI LE MANI CON MULTE, NON CON FISCHIETTATE INUTILI. Video sorveglianza: buona cosa; ma, non era già prevista a programma elettorale - ricordo un manifesto che recitava: "aumento della vido sorveglianza". Non mi pare che sia una cosa eccezionale da spacciare come mezzo per fronteggiare il problema, tuttavia, QUANDO SI FARA'?. Siamo a metà Estate ed ad Agosto si va in ferie (gare d'appalto ed altre astrusità, se va bene a Settembre; se va ancora meglio se ne parla per il 2009). S.S.P., Assessore, Presidente, prima di incazzarvi con i Cittadini, per qualcossa che DOVETE fare e che avete finora fatto con molta mediocrità, pensateci e no sparate prima parole: contano i fatti. (A proposito, visto che se non erro questo era già previsto in Campagna elettorale, non sarà mica un ulteriore costo per i Cittadini? Prego risposta. Ronde pomeridiane: ripeto quanto già detto: chi deve delinquere/trasgredire, e quindi disfarsi di rifiuti che andrebbero in discarica, a pagamento, lo fa nel fine settimana. Io personalmente rassicuro il S.S.P., l'Assessore ed il Presidente, che, a costo di aggiungere il costo della telefonata dal mio cellulare, farò "delazione", sperando che nelle giornate preferite dai trasgressori trovi qualcuno che non solo mi risponda, ma che agisca tempestivamente. Mah! Costo aggiuntivo: sembra che avere un diritto fondamentale (vivere in un luogo civile, a prescindere dall'indole di chi ci vive) sia un lusso che si paga: Signori, la TA.R.S.U. la paghiamo già! (mi vengono i brividi a pensare ai poveri Partenopei che conto pagheranno a Berlusconi che...ha ripulito Napoli. Infine, un piccolo pensiero per la Redazione: prima di di fare apologia per quello che è stato detto - ripeto DETTO! - aspettiamo di vedere, magari subito, qualche modesto risultato, foriero di altri importanti risultati. SPERO, UNA VOLTA TANTO DI ESSERE SMENTITO CLAMOROSAMENTE DAI RISULTATI. BUON LAVORO E, PER FAVORE, QUALCUNO POTREBBE SCIOGLIERE QUALCUNO DEI MIEI DUBBI?.






Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet