Recupero Password
Molfetta, arrivano gli “sceriffi”, vigili con la pistola per garantire la sicurezza
16 dicembre 2009

MOLFETTA - Arrivano gli “sceriffi” a Molfetta. Lo ha deciso il consiglio comunale nell’ultima sua seduta, varando, con i voti solo della maggioranza di centrodestra e l’astensione dell’Udc, il nuovo regolamento della polizia municipale (il precedente risale al 1995) che sarà dotata di pistole semiatomatiche calibro 9x19.
Peccato che ad utilizzarle saranno gli stessi vigili urbani in servizio che, in fatto di coraggio e determinazione (almeno alcuni) lasciano un po’ a desiderare. Ma per loro è previsto un corso di addestramento – ha assicurato la maggioranza – che li trasformerà in perfetti sceriffi in grado di garantire tranquillità ai cittadini.
Insomma, il timore di sanzionare i bulli di periferia e gli automobilisti arroganti sarà un ricordo del passato, ora con le armi in pugno sarà più facile garantire l’ordine pubblico. I problemi della sicurezza a Molfetta saranno risolti e non si verificheranno più episodi di teppismo, né scippi o rapine, perché la “squadra speciale anticrimine” potrà intervenire oltre che con le pistole anche con spray antiaggressione al peperoncino, bastone estensibile, oltre alla mazzetta di segnalazione, anche se le radio sono guaste e servono a poco. Ma vuoi mettere la pistola?
Il comandante Gadaleta è sicuro che l’efficienza del servizio sarà garantita e soprattutto i vigili urbani si sentiranno più sicuri con l’arma nella fondina, perché la pistola, a suo parere, è uno strumento di autotutela.

In passato avevamo espresso preoccupazione per questa scelta, che, riteniamo, più pericolosa per gli uomini del corpo. Ma l’amministrazione comunale ha un’idea diversa e allora... vai con lo sceriffo. Vedremo col tempo se avranno avuto ragione per questa scelta intempestiva e azzardata, come hanno fatto rilevare anche le opposizioni di centrosinistra, mettendo in evidenza sia la mancanza di uno studio o un monitoraggio della situazione della sicurezza a Molfetta, prima di fare una scelta che appare solo ideologica (la destra, com’è noto, privilegia questi metodi). C’è chi, invece, come il capogruppo della Primavera, Mauro De Robertis, aveva proposto di attendere il varo della legge nazionale in materia, per adeguare il regolamento a tale normativa chiedendo di dotare i vigili urbani anche di giubbotti antiproiettile e di casco.
Forse, anche una bella mitraglietta, non sarebbe male (ndr).
Pino Amato, capogruppo dell’Udc, ha proposto in alternativa l’aumento dell’organico dei vigili urbani che oggi hanno 50 unità in meno, che sarebbero più utili delle pistole a garantire la sicurezza, ma poi al momento della votazione si è astenuto.
La maggioranza ha risposto picche all’opposizione (quando si dice il dialogo) e, come sempre, è andata avanti sulla sua strada perché come ha assicurato il capogruppo del Pdl, Angelo Marzano, solo con le armi si può dare una risposta di sicurezza alla città. Mentre Mauro Spaccavento ha detto che solo col nuovo regolamento (con le pistole?) si può ridare dignità a questi lavoratori (?!).
Ci sembra che questa decisione sia un modo per distrarre l’attenzione dai veri problemi di sicurezza, con una risposta solo di facciata a un problema reale, che con questa scelta rischia di aggravarsi, mettendo a rischio la vita di questi uomini.
Non c’è che dire: per la città della pace di don Tonino quella degli sceriffi, non è una bella soluzione.
Ultima annotazione, non secondaria: ogni pistola costerà circa 1.000 euro, che pagheremo di tasca nostra.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""




FUORI TEMA, ma non troppo - Antologia delle migliori frasi di quello che potrebbe essere chiamato il "Partito dell'Amore" - BON TON: "Veltroni è un coglione". "Veltroni è un miserabile" (Berlusconi, 4/4/2000). "Giuliano Amato, l'utile idiota che siede a Palazzo Chigi" (Berlusconi, 21/4/2000). "Prodi? Un leader d'accatto (Berlusconi, 22/2/95). "La Bindi e Prodi sono come i ladri di Pisa: litigano di giorno per rubare di notte" (Berlusconi, 29/9/96). "Prodi è la maschera dei comunisti" (Berlusconi, 22/5/2003). "Prodi è un gran bugiardo pericoloso per tutti noi" (Berlusconi, 21/10/2006). "Prima delle elezioni ho potuto incontrare due sole volte in tv il mio avversario, e con soli due minuti e mezzo per rispondere alle domande del giornalista e alle stronzate che diceva Prodi". (Berlusconi alla scuola di formazione politica di Forza Italia, 2 luglio 2007)."Con Prodi a Palazzo Chigi è giusto dire: piove governo ladro" (Berlusconi, 10/4/2008). “Il centrosinistra? Mentecatti, miserabili alla canna del gas” (Berlusconi, 4/4/2000)."Signor Schulz, so che in Italia c'è un produttore che sta montando un film sui campi di concentramento nazisti. La suggerirò per il ruolo di kapò" (inaugurando la presidenza italiana dell'Unione europea e rispondendo a una domanda del capogruppo socialdemocratico, il tedesco Martin Schulz, sul conflitto d'interessi, 2 luglio 2003). "Sono in politica perché il Bene prevalga sul Male. Se la sinistra andasse al governo l'esito sarebbe questo: miseria, terrore, morte. Così come avviene ovunque governi il comunismo (Berlusconi, 17/1/2005). DA RICOVERO ... VERREBBE PROPRIO DA DIRE. ...F.R...

ANSIA - Vigile romano si ferisce con pistola, era armato da 3 giorni. Una delibera ha restituito ai vigili di Roma l'arma dopo oltre 30 anni - 08 dicembre, 14:42 - ROMA - Si è ferito accidentalmente ad una mano mentre maneggiava la pistola di ordinanza che aveva da appena tre giorni in dotazione, così come altri suoi colleghi, in base alla delibera della giunta comunale che ha "restituito" ai vigili urbani di Roma l'arma da fuoco dopo oltre trent'anni. L'incidente, per fortuna senza gravi conseguenze, è accaduto nei bagni dei locali che ospitano il V gruppo dei Vigili Urbani in via Filippo Fiorentini, nella capitale. Il vigile urbano, di 35 anni, forse per la curiosità, stava maneggiando l'arma quando è partito un colpo. E' stato medicato e ora sta bene. "Per fortuna non è accaduto nulla di grave - ha detto il comandante della polizia municipale di Roma, Angelo Giuliani - ma l'incidente deve servire da monito a tutto il corpo: la pistola non deve essere maneggiata, il colpo non deve essere messo in canna. Insomma occorre adottare tutte le precauzioni che i vigili di Roma hanno appreso durante il corso". Fino ad ora sono state consegnate ai vigili urbani oltre 300 pistole e a fine anno saranno 500 le armi in dotazione al corpo. "Non vogliamo essere degli impiegati armati, e per questo chiediamo che i locali dei gruppi siano dotati di standard di sicurezza adeguati, che ora non hanno, per evitare imprevisti", dice Gabriele Di Bella, sindacalista del corpo di polizia municipale di Roma. "Siamo stati formati da eccellenti istruttori della Polizia - spiega - il training è stato di altissimo livello. Ma quello che manca sono dotazioni, come armadietti blindati, nelle sedi dei gruppi. Luoghi dove effettuare in sicurezza il carico e lo scarico delle armi. Sono stato facile profeta a chiedere giorni fa tali misure". ...f.r...



2-FUORI TEMA- D'ARTAGLIAN -Dimenticavo, quando nei terribili anni di piombo, abbiamo perso Grandi Statisti, un nome su tutti, A. Moro, Grandi Giuristi, Grandi Giornalisti, insomma ... Grandi Uomini, nessuno si sognò di sostenere che le Br erano armate dal PCI. Tutti i partiti erano uniti a difesa dello Stato Democratico e della Costituzione. Nessuno si sognava di delegittimare il Presidente della Repubblica, la Corte Costituzionale, i Giudici, il Parlamento ... Oggi, chi veramente sta delegittimando tutti gli Organi Istituzionali? Non solo, ma chi non si accorge che delegittimando tutti questi Organi Costituzionali, sta delegittimando anche se stesso e la sua stessa carica? Non si può pretendere di affondare la nave e far galleggiare la cabina di lusso del nostronzo. La DC, non si sognò mai di sostenere che Berlinguer, fosse il fomentatore, il "mandante morale" delle BR, nonostante, i terroristi rossi si dichiaravano apertamente comunisti, o del Partito Comunista Combattente. Vero Sig. Sindaco? Eppure c'era ancora la divisione del mondo in due blocchi, il PCI era all'opposizione da sempre. Vero Sig. Sindaco? E Lei, da che parte stava in quegli anni? Dico, prima di iscriversi al PCI? PER CHI TIFAVA ALLORA??? No giusto per intendersi, per una chiarezza di fondo ... Mi scusi se ho avuto un vuoto di memoria, mi scusi veramente ... SE NON RICORDO, sa l'età inizia a giocarmi brutti scherzi. Buone Feste Sig. Sindaco, Buone Feste, a Lei, e alla Sua Allegra Comitiva. Mi saluti il Presidente Fini, se lo vede, lo stimo molto, Lei noo? Sentitamente ...F.R...
SPOT - L'ennesimo spot, di una Classe Politica inconcludente. Rammentiamo tutti però che i Vigili, in dotazione, avranno una pistola, e non certo la bacchetta magica che risolve tutti i problemi, anzi, a mio sommesso avviso, non cambierà nulla e, piuttosto, noi inermi cittadini, dovremo difenderci dalla goffaggine di chi, è stato assunto, negli anni passati, con "i criteri" classici dei concorsi locali ... Penso di non aver bisogno di chiarire meglio il concetto ... visto i recenti sviluppi che hanno riguardato altri dipendenti pubblici, "precettati", con analoghi criteri ... Per quanto riguarda l'annoso problema dei c.d. "pappone-mangiapane a tradimento che è cliente dei partiti della sinistra....", sollevato da "illustre commentatore", tanto illustre, quanto disinformato, evidenzio che il pappone per antonomasia, lui sa dove sta, e comunque nessuna parte politica è immune da papponi tanto è vero che nessuna parte politica, ha ancora preso posizione, sull'indagine che ha investito l'Ufficio di Collocamento. Il che la dice lunga sul fatto che i papponi non sono classificabili in bianchi, rossi o neri, perché sono semplicemente tali e vanno estirpati là dove albergano. Poi, se proprio la vogliamo dire tutta, visto che non sono stato mai io dolce di sale con i papponi della "sinistra salottiera professionale ambientale parcellare soft & glamour", è giusto che ognuno si preoccupi dei papponi di casa propria, e non pretenda di fare pulizia solo nella casa degli altri, che qui il più pulito c'ha la rogna!!! A destra come a Sinistra, Mr. hans petersen. Sentitamente ...F.R...




Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet