Recupero Password
Molfetta, 2° appuntamento del percorso di informazione sulle tematiche referendarie Laici con la coscienza sempre accesa
19 maggio 2011

MOLFETTA - Le date del prossimo 12 e 13 giugno vedranno milioni di cittadini italiani impegnati nell’esprimere il proprio parere soprattutto in materia di gestione privata o pubblica del prezioso e vitale bene “acqua”.
L’orientamento contro la mercificazione dell’acqua, come cita un comunicato, è stato di recente espresso anche dalla nostra Diocesi che, aderendo al documento “Acqua: dono di Dio e bene comune”, ha ribadito come “L'acqua, per la sua stessa natura, non può essere trattata come una mera merce tra le altre e il suo uso deve essere razionale e solidale. La distribuzione dell’acqua ha dei costi, ma su di essa non si può fare profitto in quanto il diritto al suo uso si fonda sulla dignità della persona umana e non su logiche economiche”. 
Per approfondire le ragioni del SI e quindi per operare scelte consapevoli e responsabili, vista l’alta posta in gioco che attiene al nostro futuro e a quello delle generazioni a venire, l'Azione Cattolica cittadina di Molfetta ha promosso un percorso interparrocchiale di informazione e sensibilizzazione sulle questioni poste dai quesiti referendari, in particolare su quelli dell’acqua, giunto al suo secondo appuntamento.   
Il secondo dei tre incontri programmati si svolgerà oggi 19 maggio alle ore 19,15 presso l’Oratorio S. Filippo Neri (Parrocchia Cuore Immacolato di Mari) a Molfetta
Interverrannmo:
Michele Loporcaro, Comitato Regionale "2 Sì per l'acqua Bene comune";
Anna Maria Caputo, Avvocato;
Marco Pappagallo, Ricercatore Università degli studi di Bari.
 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Un SI per dire NO alla mercificazione dell'acqua, alla mercificazione della gestione della VITA. Perché l'ACQUA è la VITA di tutti gli ESSERI VIVENTI. Presente sul pianeta Terra nei tre stati fondamentali della materia, l'acqua è tra le sostanze più abbondanti della biosfera: la troviamo solida, sottoforma di ghiaccio principalmente a livello delle calotte glaciali, liquida negli oceani, nei mari e nelle acque interne; gassosa nell'atmosfera, sottoforma di vapore acqueo. Negli organismi viventi rappresenta una percentuale variabile tra il 70% e il 90% in peso, e svolge principalmente il ruolo solvente e veicolo di tutti i componenti solubili dei sistemi biologici (ioni inorganici, sostanze nutrienti, metaboliti, proteine, ecc.). Le capacità solventi della molecola dell'acqua derivano principalmente dalla sua particolare struttura molecolare: l'unione di un atomo di ossigeno con due atomi di idrogeno realizza una molecola non lineare, ma con un angolo di 105° tra i due atomi di idrogeno. La differente distribuzione delle cariche elettriche all'interno della molecola - dovuta a uno sbilanciamento degli elettroni verso l'atomo di ossigeno – e la geometria della molecola stessa determinano una caratteristica importante dell'acqua: la sua polarità. Proprio la polarità dell'acqua permette a questa sostanza di avere grandi capacità di coesione, di imbibizione, di soluzione, e di possedere calore specifico, di evaporazione e di fusione elevati. La funzione dell'acqua come agente biochimico è facilmente individuabile nelle molte reazioni di idrolisi e di idratazione, razioni che grazie all'intervento dell'acqua permettono di ridurre in parti minime le grandi molecole o di incollare tra loro i piccoli costituenti di enormi complessi molecolari. La vita metabolica della cellula è un'incessante lavoro di addizione e sottrazione di acqua, che permette di smontare e rimontare le sostanze in essa contenute. L'acqua è anche un prodotto del metabolismo: la cosiddetta acqua metabolica deriva in massima parte dalla catena respiratoria, ossia da quella particolare combustione che permette alle cellule di ottenere energia mettendo in reazione ossigeno e glucoso producendo CO2 e H2O come sostanze di scarto la disponibilità di acqua è uno dei fattori ambientali che maggiormente condizionano gli esseri viventi e la loro distribuzione sul pianeta, richiedendo talvolta i più spinti adattamenti morfologici e funzionali, tesi a garantire un ambiente interno costante. (Marco Zucchelli – Le basi della vita)
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet