Recupero Password
La Sinistra unita candida Mino Salvemini alle primarie
09 novembre 2005

MOLFETTA - 9.11.2005 E siamo al terzo candidato ufficiale alle primarie del centro sinistra che si svolgeranno a Molfetta il 4 dicembre. Con una scelta che ha spiazzato più d'uno e che rimescola le carte nel panorama politico molfettese, Rifondazione Comunista, Democratici di sinistra, Socialisti democratici (Sdi) e Comunisti italiani, si uniscono nell'indicare un solo nome, quello di Mino Salvemini (nella foto), 51 anni, avvocato, segretario cittadino diessino. Un evento che non ha precedenti in questa città, dove, come in tutt'Italia del resto, la sinistra ha in passato spesso cercato più i motivi di divisione che quelli di unione e che indica che questa parte dello schieramento politico questa volta non si accontenta della sole battaglie di principi, che pure rimangono saldi, sfata la sua vocazione ad essere minoritaria e capace di sola opposizione, puntando piuttosto al governo della città. L'intesa fra Rifondazione, Ds, Sdi e PdCI: “Avviene non solo sul nome del candidato, ma soprattutto su alcuni punti programmatici qualificanti – si legge in un comunicato stampa congiunto dei quattro partiti - su cui la sinistra intende così fare quadrato, perché siano quelli caratterizzanti il programma del candidato che correrà alle prossime elezioni amministrative”. Questi punti sono: “Innanzitutto la questione morale e il no al trasformismo e al clientelismo: è stata proprio la compattezza e la determinazione delle quattro forze della Sinistra a permettere la tenuta senza tentennamenti di una linea politica di rigore in un momento in cui la città, scossa dai recenti fatti di cronaca, ha riscoperto il bisogno di pulizia e di onestà”. E poi, la democrazia partecipata come metodo permanente di governo della città (pianificazione strategica e bilancio partecipato), uno sviluppo eco-sostenibile equilibrato che punti a una crescita qualitativa del sistema produttivo locale; una politica urbanistica capace finalmente di contrastare i fenomeni della speculazione e di costruire una “città bella da vivere”, riqualificando le periferie e recuperando la città costruita.; infine, affrontare con decisione, con la collaborazione attiva del volontariato, il problema crescente delle povertà e del disagio, costruendo una città solidale e accogliente. “La scelta di Mino Salvemini da parte di Rifondazione, Ds, Sdi e PdCI – conclude il comunicato stampa - persegue l'obiettivo di definire con chiarezza la situazione politica molfettese, rendendo esplicite nell'ambito della coalizione le diverse posizioni programmatiche, pur all'interno di una più generale convergenza, in analogia al quadro nazionale”. La candidatura di Mino Salvemini sarà presentata agli organismi di informazione in una conferenza stampa venerdì 11 novembre, alle ore 19.00, presso la sala stampa di Palazzo Giovene. Alla città, invece, sabato 12 novembre, in una manifestazione pubblica che si terrà alle ore 19.30 a Corso Umberto, altezza Liceo Classico (spostata in caso di pioggia nell'aula consiliare di Palazzo Giovene). Lella Salvemini
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""






Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet