Recupero Password
L'arrotino ambulante (u ammelatouere) MESTIERI CHE SCOMPAIONO
15 novembre 2005

E' ormai cosa rarissima incontrare nelle strade della nostra città questo artigiano arrotino. Con grande inventiva e pazienza ha trasformato il suo motorino in officina ambulante; mediante un ingegnoso sistema di ruote dentate, catene e pedali ricavati da vecchie biciclette, sedendosi di spalle al manubrio e pedalando con lena, muove la mola e affila ogni genere di lame, dai coltelli del macellaio, alle forbici, alle accette dei contadini. Già quello che vedete nella fotografia (degli anni Ottanta), è una evoluzione del mestiere, perché ancora prima del motorino “u ammelafuerce” usava una robusta bicicletta dotata di un grande cavalletto a forma di trapezio che abbassava quando doveva affilare, spostando la catena dalla ruota motrice della bicicletta a quella della mola, continuando a pedalare. Oggi gli arrotini lavorano al chiuso o si muovono con comode automobili, dotate di mole azionate elettricamente, richiamando l'attenzione della gente mediante altoparlanti e nastri registrati. Mauro Binetti
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet