Recupero Password
Inizia l'anno scolastico, l'editrice “la meridiana” incontra insegnanti ed educatori Una mamma e un innovatore sociale introdurranno i lavori raccontando di trame di apprendimenti possibili
09 settembre 2015

MOLFETTA - Anche quest’anno le edizioni “la meridiana” incontra insegnanti ed educatori a inizio di anno scolastico per un pomeriggio di confronto e formazione. ‘Disimparare per imparare. Trame di apprendimento per una educazione che sia buona’. Il tema dell’incontro che avrà luogo  nel pomeriggio del 16 settembre a partire dalle 15 presso la Madonna della pace a Molfetta.

‘Ci sono – dice Elvira Zaccagnino direttrice della casa editrice – molte questioni su cui interrogarsi a inizio di questo anno scolastico che parte nella disillusione e nello schiaffo che la scuola e il corpo insegnanti sente di aver subito.  Una riforma partita nelle intenzioni con una grande consultazione dal basso, ritrovatasi per scelte politiche e del governo a dettare le cose che dirigenti e docenti devono fare. ‘In un così e basta’ potremmo riassumere l’atteggiamento del Governo rispetto alla scuola. La sfida ancora una volta è nelle mani dei docenti nella loro quotidiana azione educativa. Fare in modo cioè che la scuola, come luogo e opportunità educativa, sia buona per ciascuno dei ragazzi. Non nel senso buonista o moralista ma nel senso che serva a fare buoni cittadini, non rassegnati o rassegnabili’.

Il pomeriggio è suddiviso in tre momenti. Il primo stravolge il paradigma secondo cui solo a scuola, e nel solito modello di scuola, si possa imparare. Dipende, diranno Barbara Gambillara, Roberto Covolo e Gianluca Carmosino. La prima racconterà l’esperienza di una mamma la cui figlia in una scuola pubblica di Taranto ( a Taranto sono 8 gli istituti scolastici coinvolti) fa da anni l’esperienza della scuola senza zaino. Innovazione metodologica possibile dal di dentro, nel sistema scuola. Covolo e Carmosino invece ci racconteranno di esperienze di formazione fuori dalla scuola, incarnate nei saperi diffusi delle comunità che diventano luoghi di conoscenza e apprendimento collettivi e partecipati.

I laboratori (7 in contemporanea) sono affidati non a formatori ma a innovatori. ‘È il  tempo della contaminazione dei saperi e delle tecniche. Ci sono dettati della riforma che aprono opportunità. Dipenderà da come dirigenti, docenti, ma anche genitori sceglieranno di agire l’autonomia, la valutazione e l’autovalutazione, la costruzione del proprio piano dell’offerta formativa, la ricerca di risorse economiche per gestire progetti (fundraising) non la riuscita de #labuonascuola ma loro personale scelta professionale e la riuscita educativa’. Ci sta a cuore –aggiungono dalla casa editrice – l’alunno, lo studente e gli effetti che sulla costruzione della sua coscienza civica può determinare come una scuola si gioca la sua autonomia. E questi effetti saranno determinati dalle scelte di ciascun istituto e docente’.

Per questo tra i laboratori che la casa editrice propone ci sono quello sul Rav o sulla costruzione di un progetto in maniera partecipata (il metodo proposto è quello validato dalla Comunità europea del Project Cycle Managemement), o un laboratorio sul fundrainsing praticabile dai sistemi scolastici, o uno di innovazione tecnologica sulle swype story completamente costruibili dai ragazzi. Formazione e innovazione con l’obiettivo di capire come si costruisce una coscienza critica che è il tema assente ne #labuonascuola di Renzi.

Su questo si chiuderà il pomeriggio formativo con un momento aperto alle ore 19,00 a  cui potranno partecipare non solo quanti hanno seguito i lavori del pomeriggio. Vittorio Giacopini, giornalista e scrittore, tra i finalisti del premio Campiello con il suo ultimo romanzo ‘La mappa’ dialogherà con i presenti in un confronto che vedrà la partecipazione anche di Antonia Chiara Scardicchio, Barbara Gambillara, Roberto Covolo.

Per il programma e per iscriversi su www.edizionilameridiana/disimparare

Per informazioni: infoscuola@lameridiana.it; 0803971945, 3292883522

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet