Recupero Password
Inaugurato a Molfetta il Social Market Solidale, supermercato per famiglie in difficoltà Su iniziativa dell’Azione Cattolica diocesana e del Rotary Club
27 ottobre 2017

MOLFETTA – E’ una realtà anche a Molfetta il Social Market Solidale (SMS), grazie all’Azione Cattolica diocesana e al Rotary Club, che hanno avviato questo supermercato di piccole-medie dimensioni, dove persone e nuclei familiari, italiani e stranieri, residenti o domiciliati, in condizioni di reale difficoltà e disagio familiare, lavorativo, economico e sociale, possono trovare un aiuto temporaneo mediante il ritiro a titolo gratuito di generi alimentari e di prima necessità, compresi materiale per l'igiene personale e della casa, materiale scolastico, per la prima infanzia e parafarmaceutico.

Sono sempre di più, infatti, i nuclei familiari che vengono a trovarsi in difficoltà, nella impossibilità di soddisfare al meglio anche i bisogni primari della famiglia. La pressione di tali situazioni è diventata talmente elevata che, sempre più spesso, le strutture pubbliche, demandate allo specifico compito, trovano integrazione, se non sostituzione, nel variegato mondo del volontariato.

In questa fase di avvio, l’obiettivo è quello di poter "assistere" circa 100 nuclei familiari, cui corrisponde un totale fra 300/400 persone; tali "assistiti" ruoteranno nella frequentazione del market con periodicità bimestrale, al fine di permettere che la possibilità di accesso al Social Market sia offerta a tutti i circa 600 nuclei familiari che i Servizi Sociali del Comune di Molfetta, in stretta collaborazione con la rete delle Parrocchie, hanno individuato come "attenzionabili" (dati 2015).

Il valore della merce presente nel market sarà espresso in punti; agli "assistiti" verrà attribuita una tessera - rigorosamente anonima, ma dotata solo di codice a barre, per una doverosa opera di controllo ­caricata dei punti che il "centro di ascolto" attribuiranno ad ogni singola realtà, in relazione allo stato di bisogno.

Dal lato approvvigionamento prodotti questa avviene mediante la collaborazione con gli operatori del settore commerciale al dettaglio e all'ingrosso, nonché con le industrie agroalimentari, con la stipula di accordi per lo smaltimento dei prodotti commercialmente non più economici (confezioni rovinate, imminente scadenza,...) ovvero mediante donazioni dirette.

Questo del Social Market Solidale vuole essere un "segno di misericordia" post giubilare sul territorio, dando l'avvio ad un percorso che mira al "fare sistema" con tutte quelle realtà che già si adoperano sul territorio al servizio degli ultimi, e lungo il quale si lasceranno coinvolgere sempre più associazioni, movimenti, professionisti e volontari desiderosi di mettersi al servizio della collettività, al di sopra di ogni interesse personale.

L’inaugurazione ufficiale della struttura, realizzata grazie alla Conferenza episcopale Pugliese e al Seminario Regionale, è avvenuta nella chiesa S. Pio X, nella quale Graziano Salvemini, presidente dell’Associazione di Volontariato “Regaliamoci un Sorriso, Onlus”, che ha il compito di gestire il Social Market, ne ha raccontato la storia, che ha richiesto tre anni di gestazione prima di vedere la sua realizzazione completa. Salvemini ha sottolineato come questa iniziativa di questo tipo permetta di riscoprire il senso di solidarietà dimenticato di Molfetta, grazie anche all’impegno dei volontari che presteranno il loro lavoro nella gestione del supermarket. Dopo aver ringraziato tutti coloro che hanno offerto il loro contributo alla realizzazione di questa splendida realtà, Salvemini ha lanciato un appello: “Non lasciateci soli!”

Quindi è intervenuta Nunzia Di Terlizzi nuova presidente dell’AC diocesana, che ha tracciato gli obiettivi di questa iniziativa solidaristica.

Il sindaco Tommaso Minervini si è detto soddisfatto per questa realizzazione che “mette insieme le migliori energie della città, dall’imprenditoria privata all’associazionismo”.

Grande gioia ha espresso il vescovo della Diocesi, mons. Domenico Cornacchia per questa gara di generosità verso i nuovi poveri e ha sottolineato come fra questi vadano anche inclusi le giovani vite che oggi appaiono disperate nella crisi economica e di mancanza di lavoro che attanaglia il nostro Paese.

Sono intervenuti anche il presidente del Rotary Club di Molfetta, Giuseppe Chetta e il Past Governor Riccardo Giorgino della Rotary Foundation.

E’ seguito il taglio del nastro e l’inaugurazione della struttura in via Ten. Marzocca, 76 accanto alla Chiesa di S. Pio X.

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet