Recupero Password
Il sen. Azzollini ha fretta: “Tommaso Minervini decida entro questa settimana”
29 gennaio 2006

MOLFETTA – 29.1.2006 “Il nostro candidato sindaco resta Tommaso Minervini, ma ribadisco quanto già detto in passato: noi abbiamo comunque tante validissime alternative per essere vincenti, qualunque cosa succeda. Questo sia chiaro a tutti, non vorrei che si pensasse che senza Tommaso Minervini la Casa delle Libertà non sia competitiva. Non è così”. E' un senatore Azzollini franco come sempre quello che stamattina abbiamo incontrato al Corso Umberto, impegnato a spiegare, nell'ambito dell' “operazione verità” lanciata su tutto il territorio nazionale da Forza Italia, i risultati raggiunti in questi cinque anni dal governo guidato da Silvio Berlusconi. Ma, ovviamente, sono i temi locali a tenere banco. “Noi ora – ha proseguito il presidente della Commissione Bilancio di Palazzo Madama – siamo intenti a costruire la coalizione che si presenterà alle elezioni della prossima primavera, per questo, proprio in questi giorni, stiamo incontrando tutte le forze politiche che compongono la maggioranza per ribadire la nostra volontà a proseguire questa esperienza amministrativa”. La domanda è d'obbligo: incontrerà anche il consigliere regionale Franco Visaggio del Nuovo Psi? “E' mia intenzione parlare anche con lui. Poi ognuno è libero di fare quello che ritiene più opportuno”. Cosa succederà al termine di questo “giro di consultazioni”? “Andremo da Tommaso Minervini e gli chiederemo finalmente una risposta chiara. E' inutile nascondere che quanto da lui sostenuto in occasione dell'incontro del 19 gennaio scorso (durante il cosiddetto “Conclave del Centrodestra” in cui il primo cittadino ha ancora una volta preso tempo e chiesto ai partiti di “fare un passo indietro” ndr) non ci ha trovato molto entusiasti. E' giunto il momento di fare delle scelte. Noi non possiamo più aspettare”. Perché tutto questo temporeggiare, fino ad oggi, da parte di Forza Italia, ed ora tutta questa fretta? “Nessun temporeggiare e nessun tentennamento. Noi, per grande senso di responsabilità che tutti ci devono riconoscere, stiamo cercando di creare le condizioni migliori perché la nostra coalizione sia la più coesa e forte possibile. Viene prima la coalizione e poi il candidato sindaco. Ora è Tommaso Minervini a dover decidere. Ed è urgente che lo faccia anche perché il centrosinistra ha chiuso la partita legata al riconoscimento di Lillino Di Gioia e quindi i nostri avversari oggi hanno il loro candidato sindaco. Noi non possiamo concedere alla sinistra questo vantaggio ed abbiamo la necessità di uscire davanti alla città con la nostra proposta politica”. Quanto tempo ancora siete disposti ad aspettare? “Poco, pochissimo. Questa settimana si deve chiudere questa vicenda, non possiamo più aspettare, per le ragioni che ho spiegato”. Un'ultima battuta, senatore, sulla sua ricandidatura a Palazzo Madama. Tutti i giornali danno per scontata la sua presenza nella lista di Forza Italia in una posizione utile per essere rieletto certamente. E' così? “Bisognerà aspettare ancora un po', non è ancora deciso niente e sono abituato a non dare nulla per scontato”. Giulio Calvani
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet