Recupero Password
Il “Grande fratello” ti spia in città Progetto di un impianto di telecamere per la sicurezza
15 ottobre 2000

di Clara Spagnoletta La città di Molfetta scende in campo contro gli atti di violenza gratuita e dichiara guerra ai vandali che danneggiano e deturpano il patrimonio pubblico. Un sistema di telecamere e una ronda notturna vigileranno sulla sicurezza della nostra città. La minaccia e la paura che si potrebbe prospettare è quella di essere spiati ventiquattrore su ventiquattro in tutti i nostri movimenti, verrebbero così osservate le coppiette nei loro teneri atteggiamenti o i ragazzi che al mattino fanno filone a scuola e cercano di nascondersi nei giardini pubblici. Insomma sembrerebbe a tutti di stare sotto gli occhi del dittatore Big Brother del libro di Orwell “1984”. Ma niente paura la nostra privacy sarà ampiamente tutelata, abbiamo infatti chiesto a coloro che hanno elaborato questo progetto per la pubblica sicurezza maggiori delucidazioni. Il telecontrollo avverrà soltanto di notte, e in luoghi che osservano un orario di chiusura al pubblico. Il progetto è stato diviso in due fasi, la prima prevede l’installazione di telecamere notturne nel parco di ponente e nell’anfiteatro che saranno attive dalle ore 22 alle 6. Inoltre ci sarà un servizio di vigilanza notturna a piazza 1° maggio, Palazzetto dello sport “Don Sturzo”, Parco di Ponente, Parco di Levante, e sottopassaggio della stazione, effettuato dalla “Notturna”. L’operazione è partita con una delibera dai primi di settembre e il suo costo sarà di 80 milioni per quattro mesi. La seconda fase dovrebbe includere l’installazione delle telecamere nelle altre zone che per ora saranno soltanto pattugliate. Si stanno cercando di concludere accordi con le Ferrovie per l’installazione delle telecamere nel sottopasso. Sarà anche creata una centrale operativa gestita dai Carabinieri che avranno a disposizione le riprese notturne per tutelare la sicurezza pubblica. Nessuna speranza per coloro che cercheranno di danneggiare le telecamere: saranno poste a considerevole altezza e dotate di un dispositivo antivandalismo. Si cercherà anche di accordarsi con i sindacati di polizia municipale per prolungare il loro orario di lavoro fino a mezzanotte, mentre le guardie campestri pattuglieranno le campagne. Il progetto nella fase finale costerà circa 100 milioni all’anno. Ci si augura a questo punto che questi occhi che vigileranno sulla nostra città la renderanno a tutti gli effetti più sicura.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet