Recupero Password
Ghettolimpo tour 2022. Successo e grandi emozioni per la tappa di Mahmood a Molfetta
24 luglio 2022

MOLFETTA - Siamo ormai nel cuore dell’estate 2022 e Molfetta cala il tris. Dopo l’apprezzato concerto di Ariete che ha dato il via nel modo giusto alla rassegna Luce Music Festival, è la volta di tre veri big della musica italiana. Ieri on stage è stato il momento dell’ultimo vincitore del Festival di Sanremo, il talentuosissimo Mahmood.

L’attesa è cominciata già dal mattino quando i primi fan sono arrivati, accampandosi per ripararsi al meglio dalla calura insopportabile che vige in questi giorni nella nostra città. Ore ed ore di resistenza per accaparrarsi la veduta migliore, l’agognata transenna. Unica tappa pugliese del suo tour europeo sold-out “Ghettolimpo”, un’occasione imperdibile.

Fatica dimenticata quando alle ore 21.30, precisissimo sulla tabella di marcia, Alessandro Mahmoud è apparso sul palco sulle note evocative dell’intro Dei. Voce cristallina, precisa dal vivo come se lo si ascoltasse su Spotify, merce rara ormai, Mahmood ha deliziato il pubblico molfettese con un’ora e mezza di pura energia ed emozioni, nella splendida cornice di Banchina san Domenico con le sue palme, il porto e la vista del Duomo molto apprezzata anche dallo stesso artista.

Il cantante milanese ha ipnotizzato la platea con una carrellata dei suoi più grandi successi dalle più ritmiche ed energiche Dorado, Kobra e Barrio, alle più delicate ballate quali Inuyasha, Remo e Rubini. Non sono mancati inoltre i classici ed esilaranti momenti di dialogo che l’artista si concede con il pubblico, leggendo i cartelloni a lui dedicati con le richieste più disparate o accettando piccoli cadeaux lanciati sul palco in segno di stima ed affetto.

L’exploit perfetto però è arrivato nel finale, quando con le ultime tre canzoni Mahmood ha creato il climax ascendente per antonomasia in termini di coinvolgimento. La potentissima e bellissima Rapide è stato uno dei momenti più emozionanti del live. Il pubblico infine è diventato vero protagonista nonché parte integrante dell’interpretazione nelle due canzoni che hanno consacrato definitivamente la carriera di Mahmood a livello mondiale, regalandogli le due vittorie al Festival di Sanremo e la partecipazione all’Eurovision Song Contest. Parlo ovviamente di Brividi, in cui la platea ha sostituito all’unisono le barre di Blanco e Soldi con l’ormai iconico battito di mani nel ritornello.

Il ritorno ai concerti estivi in piedi, post Covid, è stato finalmente sancito. Una serata perfetta quella di ieri sera che penso sarà ricordata molto a lungo, annoverata tra i concerti più belli e prestigiosi a cui la nostra città ha assistito. Stasera si continua con le emozioni grazie al live di Elisa, mentre venerdì 29 luglio sarà la volta di Fabri Fibra. Signori, l’estate perfetta è servita.

© Riproduzione riservata

Autore: Daniela Bufo
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet