Recupero Password
Don Ciotti a Molfetta per festeggiare i dieci anni di “Girotondo”
06 ottobre 2005

MOLFETTA – 6.10.2005 In occasione del decimo compleanno di “Girotondo”, un progetto socio-educativo di prevenzione del disagio rivolto ai bambini ed alle bambine della nostra città che vivono in nuclei familiari multiproblematici, sabato prossimo, 8 ottobre, si terrà, a partire dalle ore 20 presso il Duomo di Molfetta, un incontro sul tema “Nuove povertà. Nuove speranze”. Interverrà don Luigi Ciotti, presidente del “Gruppo Abele”, che sarà intervistato da don Tonio dell'Olio, del Consiglio Nazionale di Pax Christi. Ricordiamo che “Girotondo” è una Onlus nata nel 1995 grazie all'iniziativa di un gruppo di volontari, da sempre impegnati in attività in favore dei minori che vivono in situazioni ambientali difficili. L'esperienza maturata in questi anni da questa associazione ha confermato la stretta relazione esistente tra il disagio vissuto dai bambini e la multiproblematicità delle loro famiglie. Solitamente tali nuclei presentano carenze sotto il profilo educativo, dinamiche interfamiliari cariche di tensioni disturbanti, connesse a condizioni di deprivazione culturale e di povertà socio-economica. In tali situazioni si originano le difficoltà dei bambini ad intessere relazioni significative in contesti socio-culturali diversi da quelli di appartenenza, difficoltà che segnano il futuro di ciascun bambino pregiudicandolo pesantemente. Il progetto “Girotondo” persegue le seguenti finalità: 1. Intervenire precocemente su situazioni di deprivazione affettiva, familiare e socio-culturale. La prevenzione del disagio è l'obiettivo primario perché il benessere e la qualità della vita rendono tardive e inefficaci le strategie di riparazione del danno; 2. Contenere situazioni di disadattamento personale; 3. Predisporre forme e programmi di sostegno personalizzato. Attualmente i bambini che usufruiscono del progetto “Girotondo” sono otto, dai 6 ai 13 anni circa, inseriti dal Comune di Molfetta attraverso l'affidamento familiare. Il progetto si avvale di una ventina di volontari e della consulenza di operatori psico-socio-sanitari presenti sul territorio. Il progetto “Girotondo” si svolge presso la casa di Pina, una volontaria, dal lunedì al sabato per tutto l'anno solare. Si è scelto di operare all'interno di una casa, quale luogo privilegiato per trasmettere contenuti quali l'accoglienza ed il senso della famiglia. Ogni sabato, e in altre circostanze particolari, si pranza tutti insieme utilizzando tali momenti per rinforzare i legami affettivi e per favorire una più corretta educazione alimentare. Periodicamente si organizzano escursioni e gite alle quali partecipano i bambini dell'associazione assieme ad altri bambini. Nei periodi estivi si organizzano attività ludico-ricreative al mare ed in campagna, si partecipa alle iniziative presenti sul territorio, si attivano laboratori e si organizza un soggiorno vacanza di circa dieci giorni in località preferibilmente collinare. La soggettività dei bambini è rispettata con la diversificazione degli interventi, infatti, il sostegno scolastico è offerto con rapporto individualizzato solo ai bambini che ne hanno necessità, privilegiando per gli altri l'avvio ad una graduale stimolazione all'autonomia. L'intento è quello di lavorare in piccoli gruppi per stabilire relazioni interpersonali significative che diano al bambino la possibilità di rinforzare l'autostima, spesso precaria. I bambini devono poter contare su adulti disposti a capirli meglio, a parlare con loro, garantendo la trasmissione dei valori e dei saperi. L'impegno del gruppo, in tal senso, sottolinea che l'intervento educativo preventivo, contribuisce alla costruzione delle motivazioni e all'acquisizione di sicurezze necessarie per un'integrazione sociale che riconosca ad ogni bambino “il diritto di essere bambino”. Giulio Calvani
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet