Recupero Password
Cagliostro, mago dell'amore: mi ritengo un saggio Incontro con un personaggio che opera a Molfetta
15 febbraio 2002

Maghi, chiromanti, astrologi sono sotto tiro dopo gli ultimi fatti di cronaca che hanno visto recentemente l'arresto di Vanna Marchi che utilizzava il mago brasiliano per le sue televendite, rivelatesi truffe, la denuncia di Mago Nicola con l'accusa di aver truffato 75 milioni a una cliente e il suicidio del mago di Casamassima. Una recente indagine aveva anche stabilito che a rivolgersi a questi “maghi” sono anche manager e uomini di affari che credono più nelle stelle che nel commercialista. A Molfetta, in Via Madonna degli Angeli n°52, riceve, per appuntamento, tutti i giorni, dalle 10 alle 12, il signor Giuseppe Capurso (nella foto), meglio conosciuto come “Conte Cagliostro, mago dell'amore” il quale offre consulti a coppie e singoli ma viene interpellato anche per problemi economici e di salute dai cittadini e da persone che giungono dai paesi limitrofi o dall'estero. La vecchia insegna multicolore che si trova in alto, all'imbocco della strada, lo definisce “parapsicologo” ed “esclusivista per l'Europa di tutti i rituali magici esistenti al mondo”, in più parla di “sfere di cristallo, erbe magiche, sangue di drago, ecc.”. Il tutto è sufficiente per stimolare la nostra curiosità mentre attraversiamo a piedi questa strada apparentemente tranquilla, considerata, fino a qualche anno fa, principale centro di smistamento della droga a Molfetta, ma che sembra attualmente abitata solo da bambini vocianti, anziani desiderosi di sole e massaie solerti. Una di queste ci indica lo studio del mago e ci dice che diversa gente viene a trovarlo, “perché è una persona alla mano che non dà soggezione”. Entrati, veniamo immediatamente intercettati da cellule fotoelettriche che segnalano la nostra presenza, quindi una collaboratrice del signor Capurso, che risulterà poi essere la sorella, ci prega di attendere “perché il professore è impegnato”. Abbiamo così modo di osservare sulle pareti numerose foto che ritraggono colui che supponiamo essere il mago con personaggi dello spettacolo come Enrica Bonaccorti e Simona Izzo, targhe ed attestati, trofei, riconoscimenti internazionali. Un quadro che raffigura Mosè, la rappresentazione dei vari segni zodiacali e la benedizione apostolica impartita da Sua Santità Giovanni Paolo II° sembrano unire il sacro al profano in quella che ricorda un po' la bottega di un artigiano dove si riparano alla meglio i sogni della gente, mentre nella vetrina del laboratorio di erboristeria attiguo si vendono confezioni di integratori vitaminici e si pubblicizza “il profumo dell'amore” oltre a varie tisane per problemi di memoria o di ansia sessuale. Il signor Capurso, 47 anni, coniugato e padre di tre figli, ci racconta che da trent'anni svolge questa attività trasmessagli dal padre in età adolescenziale e cominciata come chiromanzia (lettura della mano) per poi estendersi all'astrologia ed alla parapsicologia. In possesso, tra l'altro del diploma di erborista conseguito nel 1990 presso la Facoltà di Farmacia dell'Università di Urbino, si interessa attualmente soprattutto di omeopatia e naturopatia, scienze che aiutano a curare i comuni malanni fisici attraverso rimedi naturali. “Non mi sostituirei mai ad un medico, mi limito ad offrirgli la mia collaborazione perché la natura può guarire diverse malattie senza utilizzare , in alcuni casi, farmaci altamente tossici”. Gli chiediamo come si autodefinirebbe, ci risponde: “Un saggio che dà buoni consigli, il re degli ottimisti, un frate mancato”. Che sia molto religioso lo testimoniano le varie statue ed immagini di santi che, mischiati a libri, carte e talismani fanno dell'ambiente una sorta di emporio dei desideri: riesce davvero ad esaudirli, ad interpretarli, ad attivare energie positive e negative grazie a riti e formule segrete o si limita semplicemente ad usare buon senso, esperienza di vita, capacità di ascolto, comprensione, immedesimazione nel ruolo altrui? Qui un consulto, singolo o di coppia, costa 100mila lire (€ 51,65), con rilascio di regolare fattura, e comprende la lettura della mano più la lettura astrologica del segno o dei due segni. A suo dire, attraverso l'ipnomagnetismo esercitato osservando attentamente la foto della persona che , come dire, tentenna o non ama più o è addirittura volata verso altri lidi, lui impone al soggetto di tornare ad amare o di non amare più, quasi come se spingesse un interruttore. Osiamo chiedere, un po' intimoriti: lei crede davvero in ciò che dice e fa? “Sono soprattutto i miei clienti che devono crederci e le posso assicurare che nell'80% dei casi il mio intervento e le mie previsioni hanno successo”. Non sarà che lei, proprio perché si considera un saggio, si limita a vendere consigli e suggerimenti che chiunque, non direttamente coinvolto nella questione, riuscirebbe a dare? “Guardi, io ho una visione completa del problema che mi viene posto ed agisco su vari fronti, anche quello psicologico, visto che la psicologia è un'altra materia che mi appassiona”. Gli chiediamo cosa pensa di chi considera ciarlatani gran parte dei rappresentanti della sua categoria, accusata di speculare sui dolori della gente e di arricchirsi alle spalle di questa. Ci risponde che in tutti i campi esistono gli imbroglioni e che spesso le persone, rese indifese dal dolore, dalla solitudine, da un destino avverso sono esse stesse disposte e disponibili ad essere usate e manipolate in qualunque modo. Ci dice anche che per svolgere questa attività deve rinnovare ogni anno la domanda al Prefetto di Bari e che il permesso viene rilasciato solo se si è incensurati e in assenza di procedure penali pendenti, inoltre ci mostra i registri dei corrispettivi che è tenuto per legge a compilare in relazione alle prestazioni di astrologo e chiromante, comprensive anche della vendita di talismani, ed all'attività di erborista. Per quanto concerne la vendita di talismani, il loro prezzo va da un minimo di £. 50.000 (35.000+IVA del 20% - € 25,82) ad un massimo di £. 500.000 (€ 258,23) circa. Li richiede all'occorrenza alle ditte specializzate ed altri li riproduce egli stesso su pergamena. La mancanza di un albo ufficiale riconosciuto (quello esistente è un albo di fatto), lo spirito spesso individualista di molti operatori, la scarsa voglia di associazionismo, la mancanza di volontà politica da parte dei governi che hanno sempre ritenuto secondari i problemi di questa categoria lavorativa, sono, a suo avviso i motivi principali che creano confusione e disordine nel settore. “Paghiamo regolarmente le tasse, subiamo controlli e ispezioni frequenti da parte della finanza, ma non c'è una legge che ci tuteli e veniamo spesso considerati truffatori da parte di molta gente che è proprio quella che viene a chiederci aiuto nel momento del bisogno. Guardi, io in media do una decina di consulti al mese e sa chi sono i miei principali clienti? Avvocati, medici, notai, uomini non più giovanissimi che si innamorano delle ragazzine e mi chiedono cosa fare. Io consiglio sempre di non lasciare le famiglie, perché sono cose destinate a non durare. Scriva anche che la lettura delle carte in televisione è vietata da un provvedimento ministeriale del 28 febbraio del 1996 e che non esistono maghi in grado di prevedere i numeri del lotto”. Sul far della sera, mentre calano le prime ombre nella piccola stanza dove gente uguale e diversa corre spinta dallo stesso atavico bisogno di sicurezza in cerca di risposte, fiducia e punti di riferimento che non riesce a trovare altrove, raccogliamo lo sfogo di un mago che è anche un uomo e che confessa candidamente di riuscire a tirare avanti soprattutto grazie all'attività di erborista. Pare che a Molfetta non ci sia tanta voglia di magia, così anche il “conte Cagliostro, mago dell'amore”, malgrado i suoi infiniti poteri e le capacità esoteriche, deve, come tutti noi, comuni mortali, fare i conti con la realtà… Beatrice De Gennaro
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet