Recupero Password
Barletta, la Finanza intercetta convoglio di merce rubata Bitonto, arrestato coltivatore di canapa indiana
12 dicembre 2006

BARLETTA - Intercettato un convoglio di merce rubata dai finanzirieri di Barletta. L'operazione è avvenuta oggi, nel quadro degli ordinari servizi di controllo del territorio e di pubblica utilità "117". I militari, dopo aver individuato su una strada periferica dell'abitato, una insolita colonna di automezzi, costituita da un furgone e due autovetture, che procedevano a velocità sostenuta in direzione di Minervino Murge, decidevano di eseguirne il controllo. Ma alla vista della pattuglia, mentre le autovetture si allontanavano ad alta velocità, il conducente, dopo aver fermato il furgone, si dava a precipitosa fuga nelle campagne circostanti, facendo perdere le proprie tracce. Le Fiamme Gialle effettuavano quindi una ricognizione del mezzo al cui interno trovavano 108 colli di elettrodomestici (foto) di vario genere (televisori al plasma, impianti hi-fi, lettori dvd, lavatrici, etc) presumibilmente di provenienza furtiva, come pure il furgone che è risultato avere il numero di telaio abraso e le targhe false. L'operazione si concludeva quindi con il sequestro del mezzo e della refurtiva, che ora sono a disposizione dell'A.G. di Trani, mentre proseguono le indagini per risalire alla provenienza della merce e all'identificazione dei responsabili. Bitonto, arrestato coltivatore di canapa indiana Militari della Guardia di Finanza di Bitonto hanno arrestato, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere - emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Trani, dr. Roberto Oliveri del Castillo, su richiesta del P.M. dr. Ettore Cardinali-, L.V. di Bitonto, già noto alle forze dell'ordine per reati di ricettazione e di furto, individuato quale presunto principale responsabile delle ingenti coltivazioni di canapa indiana sequestrate nello scorso mese di settembre in agro di Terlizzi dalle Fiamme Gialle. In tale occasione i finanzieri sottoposero a sequestro ben 4.410 piante di canapa indiana, estese su un terreno agricolo di circa 10.000 metri quadrati e nascoste sotto 12 serre, del tipo cannabis -indica usate per la produzione di marijuana o hashish, nonche Kg. 150 di marijuana già pronta per la commercializzazione, rilevando un'elevata specificità e professionalità della tecnica di coltivazione. Proseguono le indagini per risalire agli altri complici del soggetto responsabili dell'illecita coltivazione di sostanze stupefacenti.
Autore: Domenico Sarrocco
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet