Recupero Password
Arezzo Wave Puglia – Finale regionale oggi al Zenzero Club di Bari
11 marzo 2006

BARI - 11.3.2006 Questa sera allo Zenzero Club di Bari seconda serata per le finali regionali di Arezzo Wave. Sul palco a partire dalle 22.30 si alterneranno Bande 'A Part (Brindisi), Shank (Lecce), Jolaurlo (Bari), Contrada Caipiroska (Foggia) e Manigold (Lecce). La giuria composta dai giornalisti Gilda Camero (Barisera e Controradio), Nicola Morisco (Gazzetta del Mezzogiorno) e Osvaldo Piliego (direttore di Coolclub.it) con la supervisione dei responsabili di Arezzo Wave Puglia Carlo Chicco e Cesare Liaci dovrà selezionare tra le dieci band che si sono esibite nelle due giornate - venerdì sul palco si sono alternati Crifiu (Lecce), Accanito Fun (Brindisi) Sfh (Taranto), Compagni di Merengue e The Carving (Bari) - le due che rappresenteranno la nostra regione durante il festival che si svolgerà ad Arezzo dall'11 al 16 luglio. “La novità di quest'anno è che la Fondazione Arezzo Wave ha voluto premiare la nostra regione forte dei 139 demo raccolti rispetto ai 94 della passata stagione, offrendoci la possibilità di portare al festival non uno ma ben due gruppi” sottolineano i responsabili di Arezzo Wave Puglia. “È aumentata non solo la partecipazione dei nostri artisti ma anche la qualità ed il valore tecnico, cosa che ci rende particolarmente orgogliosi. La giuria, composta da esperti, quindi dovrà sceglierne due, due band che andranno a rappresentare la nostra regione durante l'importante kermesse musicale nazionale, che proprio quest'anno festeggia il suo ventennale”. Tra i premi finali del Festival 2 giorni di registrazione gratuiti negli studi convenzionati con fAWI e la possibilità di far parte del cast di Arezzo Wave On The Rocks 2006, la tournée italiana delle band di Arezzo Wave. Inoltre le migliori 10 faranno parte della Compilation ufficiale del festival e le migliori 5 si esibiranno sul Main Stage, il palco principale della manifestazione. Infine tra tutti i gruppi regionali la fondazione Arezzo Wave Italia assegnerà uno speciale premio di merito consistente in una borsa di studio di 1.000 Euro come sostegno alla carriera artistica delle nostre giovani formazioni musicali. Negli ultimi anni questo riconoscimento è andato a Amari (2000), Appaloosa (2002), Frost (2003), Krikka Reggae (2004), Fumisterie (2005). In questi 20 anni di attività più di 20.000 band ed agli artisti emergenti si sono fidati di Arezzo Wave, hanno spedito demo e materiali alle oltre 230 “antenne” (centri di raccolta) sparse sul territorio, sono stati ascoltati e selezionati da giurie qualificate, i migliori hanno partecipato alle selezioni live e molti di loro si sono esibiti al Festival che nel corso degli anni è divenuto il più importante trampolino di lancio per nuovi artisti e band oggi affermati e importanti come Afterhours (1987), Marlene Kuntz (1988 come Jack On Fire), Mau Mau (1987 come Loschi Dezi), Negrita (1989 come Inudibili), Almamegretta (1991), Quintorigo (1998), Agricantus (1993), Reggae National Ticket (1995), Scisma (1996), Yuppie Flu (1997), Amari (2000), Appaloosa (2002), Frost (2003). Ingresso 6 euro (compresa consumazione. Lo Zenzeroclub è in strada Colletta 12 a Bari. Tutte le info su www.controweb.it; www.coolclub.it oppure sul sito ufficiale www.arezzowave.com BIOGRAFIE Contrada Caipiroska (FG) Il gruppo foggiano propone brani inediti ed originali che rappresentano la sintesi musicale tra canzone d'autore e stili rock d'impatto adrenalinico, rapiti da un vortice di poesia. I Contrada Caipiroska sono influenzati da De Andrè, Cantori di Carpino, Vinicio Capossela, Jimy Hendrix, Matteo Salvatore. Sul palco Matteo Marolla: chitarra classica e voce; Andrea Cannone: percussione, cori; Luca Ugliola: chitarra elettrica; Francesco Monno: basso; Antonio Ugliola: batteria. Manigold (LE) I Manigold hanno all'attivo il cd Tracce di Sud prodotto dalla Finisterre di Roma e importanti partecipazioni a festivaI e rassegne italiane ed europee in Francia, Olanda, Svizzera, Romania e Grecia. Nel 2002 i Manigold sono selezionati fra i 7 gruppi italiani per il FIMU a Belfort in Francia, chiudono la rassegna Venettnic@ a Venezia con la Boban Markovic Orkestar. Dividono il palco con Assalti frontali, Riccardo Tesi e Banditaliana, Kocani Orkestar, Diaframma. I Manigold sono Claudio Prima Organetto e voce, Francesco Del Prete Violino, Ovidio Venturoso Batteria, Redy Hasa basso elettrico e violoncello Shank (LE) Gli Shank nascono nel '98 dall'incontro di alcuni musicisti della scena underground salentina dei primi 90. Fin dall'inizio l'intenzione è quella di suonare musica pesante che riuscisse a superare gli steccati stilistici e inglobasse le diverse influenze, esperienze e gusti dei componenti. Suonano in oltre 100 concerti, con apparizioni al fianco di Sepultura, Linea 77, Extrema, One Dimensional Man, Propagandhi. Nel gennaio 2005 esce "Sounds Of The Infected", il loro primo cd, una miscela di metal, crossover e post-hc con elementi dub, jungle o new wave degli 80. Il lavoro riscuote unanimi consensi e ottime recensioni e ha attirato l'attenzione dei media sulla band, con interviste per vari magazine, portali e radio. Jolaurlo (BA) Tutto inizia nel '99 in provincia di Bari dall'incontro di Marzia Stano (voce) e Gianni Masci (chitarra)... Trapiantati a Bologna e "piantati" dalla vecchia sezione ritmica del gruppo, i due si incrociano con gli strani frutti di altri trapianti individuali giunti nella città emiliana alla ricerca di terreno fertile: Bruno De Sanctis (basso), Rossella “Poppy” Pellegrini (chitarra), Leonida Maria (drum machine, vj set e percussioni) e Paolo Difilippo (batteria). Il nome dello strano esperimento botanico si compone così: “JOLA” è una strega medioevale, abile danzatrice, che con il suo portamento e la sua energia magnetica incantava i cavalieri, che per lei dimenticavano guerre e battaglie. "L'URLO” è il celebre quadro di Munch, divenuto l'icona di un'epoca, definita post-moderna, che celebra la decostruzione dei vecchi punti di riferimento e apre una nuova era all'insegna della contraddizione, un'era in cui il “doppio” (bene/male, bianco/nero ecc.) non è più conflitto ma convivenza e contaminazione. Jolaurlo è una band di grande impatto, che contamina punk-rock e reggae-ska e contagia il pubblico con un sapiente innesto di musica, parola, immagine ed energia umana. E se proprio volete sapere che genere fanno, ebbene, è Pulp rock! Bande à part L'origine dei Bande a part è davvero recente. Il progetto ha cominciato a prender forma sul finire del 2005 con l'incontro di quattro musicisti: Lorenzo (voce e chitarra), Carlo (chitarra), Ilenia (basso e voce) e Davide (batteria). Una lunga fase embrionale del progetto serve a dar forma e consistenza al sound che caratterizzerà poi i brani, interamente scritti in italiano. La composizione di testi e musiche è affidata a Lorenzo (già autore dei brani del suo precedente progetto musicale My Romeo), ma la stesura dei brani e degli arrangiamenti è poi un'operazione che coinvolge tutti gli elementi della band, ognuno dei quali vi proietta le proprie influenze musicali. L'attitudine della band trova la sua radice nell'indie rock più classico (Pavement, Sonic Youth) sul quale però s'innesta, in modo marcato, la ruvidezza e la verve del garage rock'n'roll , tipicamente sixties. Questa contaminazione caratterizza particolarmente il sound, che risente dunque delle influenze e degli ascolti della band, che vanno dai classici del brit rock (beatles, kinks, t.rex, bowie) fino agli esempi più recenti di questa nuova attitudine ( white stripes, the cribs, the strokes). Tutti gli elementi della band provengono da diversi progetti musicali locali che hanno contribuito a far crescere il loro bagaglio culturale. Tra questi figurano band come My Romeo, Malaussene, Scriba, Birdy Hop, Creme e Scriba.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet