Recupero Password
VOLLEY. ASD Molfetta sconfitta per 3-0 nel primo Final four
22 marzo 2008

MOLFETTA - Finisce già in semifinale il sogno della Asd Molfetta di vincere tra le mura amiche la Coppa Italia di Lega B, sconfitta per tre set a zero (25-27, 20-25, 19-25), nel primo atto delle final four. In finale contro l'Oderzo, che aveva battuto Biella con il medesimo risultato nell'altra semifinale, vanno i ragazzi del Conselice, apparsi oltre che più forti, anche più carichi mentalmente. D'altronde, appariva difficile pretendere molto di più dall' Asd Molfetta, perdendo sistematicamente, per almeno due set, tutti i giochi sottorete. Ospiti impressionanti a muro, più incisivi nel metter giù la palla nel campo avversario, e la partita si è decisa lì. Tiene il ritmo solo per un set il Molfetta, partito con questa formazione: Ruggiero, Kunda, Di Noia, Cuminetti, Pepe, Grassano. Conselice che entra in campo con Saiani, Bernabè, Bertacca, Romagnoli, Donati, Belloni. Il primo set, nonostante non tardino a manifestarsi il motivi di perplessità già elencati, sembra preludere ad una semifinale un po' più combattuta: il Conselice va subito avanti, ma non tocca mai un vantaggio superiore ai tre punti. Viene ripreso sul 22-22, ed è in quel momento che inizia, punto a punto, la fase più palpitante del match. Ma grazie anche ad una decisione arbitrale, su un delicatissimo 25-25, il Conselice segna i due punti necessari e si aggiudica l'unico set in cui i ragazzi del Molfetta saranno davvero in partita. Il secondo set è probabilmente il peggiore dei tre giocati dalla squadra biancorossa: ancora una volta non la vedono mai, sottorete, quando provano a schiacciare il muro avversario sembra invalicabile, e Grassano sembra l'unico in grado di tirare avanti la baracca. Nel Conselice vengono fuori definitivamente quelle che sono le individualità di maggior spicco, su tutti Saiani e il giovanissimo Marzola. Il set scivola via senza sussulti, con un vantaggio massimo di +5 che sarà anche il distacco finale: probabilmente è questo il momento in cui la platea, nonostante gli incoraggiamenti, inizia a prendere atto che contro il Conselice non c'è nulla da fare. Sembra tornare in partita l'Asd con un discreto inizio del terzo set. Gli uomini di Bonati iniziano ad essere più incisivi anche sottorete, fanno meno errori banali alla battuta, e per lunghi tratti sono avanti, anche di quattro punti. A un certo punto sembra poter fare suo il set. Ma la chiave di volta definitiva della partita è nel finale: Molfetta è in vantaggio 19-15, ma con un disarmante, inaccettabile parziale di 10-0, con Marzola alla battuta, Conselice chiude i conti sul 25-19. Finale stasera alle 18 tra Oderzo e Conselice. In precedenza, ci sarà la finalina tra Molfetta e Biella. Va reso onore alla squadra per essere arrivata fino alle finali di coppa, traguardo mai raggiunto dal volley molfettese, dopo un cammino esaltante che ha visto superare squadre come Potenza, Lucera, la fortissima Gioia del Colle e Brolo. Va reso onore anche a chi ha portato una competizione di questo livello a Molfetta. Ma proprio per questo, aver cercato con più grinta e nervi di sfruttare una occasione che potrebbe non capitare mai più, avrebbe risparmiato, alla squadra per prima, oltre che ai tifosi, un grande rimpianto che superare rischia di essere dura.
Autore: Vincenzo Azzollini
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet