Recupero Password
Submission wrestling due ori e un argento per l'APD
15 aprile 2012

Libertas Molfetta Ancora uno splendido e tanto sperato risultato per l’APD Libertas Molfetta che si dimostra vincente e convincente anche in quest’edizione dei campionati italiani per la disciplina di lotta submission grappling, tenutisi al Pala Fijlkam di Ostia. Messi in bacheca, nel proprio medagliere, due ori e un argento in una chermesse sportiva che ha visto la partecipazione di oltre 300 atleti italiani. Il submission wrestling o submission grappling è uno stile di lotta specializzato nel combattimento a terra e finalizzato alla sottomissione dell’avversario senza l’utilizzo delle percussioni, ma tramite tecniche come strangolamenti, leve, chiavi articolari o prese dolorose. I due ragazzi che hanno rappresentato la città di Molfetta e che hanno espresso tutto il loro valore salendo sul gradino più alto del podio sono Mancini Marco per la categoria 66kg e la giovane esordiente Simona Paparella che, nonostante la sua prima gara, è riuscita ad imporsi sulle proprie avversarie facendo prevalere la sua superiorità tecnica. L’argento invece è andato all’altrettanto giovane esordiente Andrea Evangellista. Il grappling è stato codificato come disciplina sportiva dalla FILA in seguito all’esperienza degli incontri di arti marziali miste in cui spesso la risoluzione del match avveniva per una sottomissione durante la lotta a terra. Si è così voluto dare enfasi al combattimento a terra senza riadattare il bagagliaio tecnico di discipline come la lotta libera e la lotta greco-romana (per portare schiena a terra l’avversario), il brazilian jiu jitsu (BJJ) o la luta livre brasiliana, ma le tecniche condividono principi ed esecuzioni con tante altre discipline come il catch wrestling (catch as catch can), il collegiate wrestling, il sambo, il Jiu-Jitsu e il Judo. Questo tipo di sport può essere utile per l’autodifesa peerchè sviluppa caratteristiche come il contatto pieno, il controllo, l’utilizzo di leve. Soddisfatto degli eccellenti risultati anche l’avv. Oronzo Amato, presidente onorario della APD Libertas Molfetta, con tutto lo staff dirigenziale e il maestro Giovanni de Ceglia, responsabile del settore Jiu Jitsu. La squadra della Polisportiva Libertas Molfetta ha ben figurato non solo per gli atleti medagliati come Simona Paparella, Marco Mancini ma anche per Bondarenko Arkady, De Bari Fabio e Vista Paolo, che hanno contribuito al successo di squadra e società.

Autore: Andrea Saverio Teofrasio
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet