Recupero Password
Solidarietà del Pd al sindaco di Molfetta per l'aggressione di ieri
21 gennaio 2015

MOLFETTA - “Il Partito Democratico di Molfetta è dalla parte del Sindaco Paola Natalicchio e dell’amministrazione comunale che convintamente sostiene nella difficile opera di transizione, nel campo dei servizi sociali, da un modello assistenzialistico parassitario e improduttivo, ad un moderno sistema di welfare improntato sulla sussidiarietà e che sia capace di fornire risposte adeguate ai nuovi bisogni e alle nuove esigenze che derivano dai profondi mutamenti economici e sociali che stiamo attraversando”.

Con queste parole Giulio Calvani, segretario del circolo del Partito Democratico di Molfetta, commenta quanto accaduto ieri a Lama Scotella.

“Pur comprendendo fino in fondo il disagio che fasce sempre più larghe della nostra popolazione vivono nel confrontarsi quotidianamente con la difficoltà di avere un lavoro e, quindi, di condurre una esistenza dignitosa per sé e per i propri figli, ritengo del tutto inaccettabile che si possano inscenare manifestazioni di protesta dal tenore chiaramente aggressivo e intimidatorio, nei corridoi del Comune, sin fuori dalla stanza di un Sindaco che, con abnegazione e sacrificio, porta avanti il suo difficilissimo lavoro, in un contesto molto delicato, dopo gli anni in cui i servizi sociali venivano scambiati per un bancomat cui attingere senza alcun ritegno”.

“Queste iniziative – prosegue Calvani – sono da stigmatizzare con la massima fermezza, da parte di tutti, senza i distinguo molto discutibili che provengono, in queste ore, dagli ambienti del centrodestra. Dinnanzi a quello che si è qualificato come un vero e proprio atto intimidatorio, un assedio al primo cittadino condito di insulti e gravissime minacce nei riguardi delle istituzioni democratiche della nostra città, non si può prestare il fianco a nessun cedimento. Per questo, ieri, assieme al capogruppo Giulio Germinario, al consigliere Roberto la Grasta, agli assessori Giovanni Abbattista e Tommaso Spadavecchia, e unendoci a tanti comuni cittadini, sono accorso nella sede comunale per testimoniare la vicinanza mia personale e della vasta comunità delle democratiche e dei democratici di Molfetta al nostro Sindaco, e all’istituzione che ella rappresenta”.

“La strada del cambiamento rispetto alle pratiche discutibili del passato – ha concluso Giulio Calvani –, anche nel campo dei servizi sociali, è irta di ostacoli, di resistenze, di ostilità. Ma noi la percorreremo fino in fondo”.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet