Recupero Password
Sergio Bucchi a Molfetta per il cinquantenario della morte dello storico antifascista Salvemini
19 novembre 2007

MOLFETTA - Nuovo appuntamento nel Cine-teatro Odeon a Molfetta per la seconda giornata delle celebrazioni nella ricorrenza del cinquantenario della morte dello storico antifascista molfettese Gaetano Salvemini: è stato presentato il volume “Gaetano Salvemini sulla Democrazia” a cura di Sergio Bucchi – Edizioni Bollati Boringhieri. Professore di Scienze Filosofiche presso l'Università La Sapienza di Roma, Bucchi ha raccolto, in questo volume, la produzione Salveminiana in lingua inglese degli anni '34-'40: lezioni, contributi a opere collettanee durante il suo esilio americano. Ad intervenire sullo stesso tema, dopo una presentazione del sindaco Antonio Azzollini e una introduzione del preside prof. Giovanni de Gennaro, presidente dell'Istituto per la Storia del Risorgimento: Giovanni Liberati, professore di Storia del Diritto Italiano presso l'università di Bari, Silvio Suppa, professore di Storia delle Dottrine Politiche sempre presso l'Università di Bari, lo storico professor Vito Antonio Leuzzi, Direttore dell'Istituto Pugliese per la Storia dell'Antifascismo e dell'Italia Contemporanea, oltre, ovviamente, all'autore stesso del volume (nella foto da sinistra: Suppa, Bucchi e il sindaco Azzollini). L'evento entra a far parte di diritto nel quadro di celebrazioni Salveminiane che mirano a sviluppare la complessa vicenda intellettuale dell'illustre molfettese e a comprenderne il punto cardine dell'operato intellettuale; il pensiero Salveminiano non si può, infatti, ridurre ad un elenco di problematiche, ma tutto riconduce all'unico tema centrale a lui caro: come creare Democrazia nel nostro paese. Negli scritti pubblicati nel volume del professor Bucchi vi è una complessa analisi teorica del concetto di Democrazia, analisi sviluppata in tempi in cui questa perdeva di significato con l'avvento dei Totalitarismi. La presentazione si è risolta in un vivace dialogo fra esperti e studiosi che ha dato spunto a nuove riflessioni sulla figura di Salvemini come storico, ma anche come innovatore nella storiografia con la sua metodologia razionalistica nella ricerca storica. Il professor Leuzzi, in tal senso, ha sviluppato una riflessione su come Salvemini abbia segnato la Storia della filosofia e il metodo di insegnamento della Storia, dando vita a concetti cardine per una visione scientifica e razionale della storia. Il professor Liberati ha, poi, affrontato gli sviluppi più teorici delle ipotesi sulla Democrazia e la grande attenzione che Salvemini ha rivolto alla Questione Meridionale, risolvibile, secondo lui, solo con un costante lavoro di educazione. Inoltre, grande merito del volume, per il professor Suppa, è stato quello di aver riunito scritti importanti che inducono una riflessione per la creazione di una coscienza diffusa dell'autorità Salveminiana, in maniera tale che questo grande italiano non rimanga esclusiva degli studiosi. La conclusione della serata va proprio al professor Sergio Bucchi che ha dato risalto ad un elemento in particolare della discussione: la perdita di significato dei termini libertà e democrazia, che proprio negli anni degli scritti si stava verificando. All'indomani della marcia su Roma, Salvemini iniziava un diario in cui si preoccupa di ridefinire la democrazia, sviluppando concetti che non fanno altro che sottolineare e rinvigorire la difesa delle istituzioni democratiche, difesa che tutt'oggi va mantenuta con forte responsabilità sociale.
Autore: Alessia Ragno
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet