Recupero Password
Scuole, chiesti finanziamenti alla Regione per il diritto alla studio
06 gennaio 2003

MOLFETTA – 6.1.2003 Sos finanziamenti dalle scuole di Molfetta. Nei giorni scorsi la giunta comunale ha approvato il piano comunale di intervento per il diritto allo studio, relativo all'anno 2003. Spesa complessiva prevista, poco meno di 1 milione e 300mila euro. La richiesta di finanziamenti in favore di tutti gli istituti di ogni ordine e grado del Comune di Molfetta, sarà inviata alla Regione Puglia. Toccherà all'assessorato regionale alla Pubblica istruzione (settore diritto allo studio) valutare l'opportunità di finanziare il piano di intervento predisposto dall'assessorato alla Socialità e cultura comunale e approvato dalla giunta. Le leggi regionali, infatti, prevedono che al fine di ottenere i relativi contributi per gli interventi necessari per l'attuazione del diritto allo studio, tutti i Comuni annualmente inviino all'assessorato regionale un piano che copra i bisogni dell'intero territorio comunale. Il piano contiene una serie di interventi, giudicati prioritari dall'amministrazione comunale, per il sostegno del diritto allo studio in favore della popolazione scolastica molfettese (inclusi nel piano, anche gli istituti superiori professionali). E' lunga la lista di esigenze e bisogni, vecchi e nuovi, presentata al Comune nei mesi scorsi da tutti gli istituti scolastici di Molfetta. Sarà la Regione a decretare come e se a questi bisogni occorrerà rispondere a suon di euro. Batte cassa anche il servizio mense scolastiche, di cui oggi fruiscono alcuni istituti scolastici di Molfetta (scuole elementari e materne). Con una delibera di giunta approvata recentemente, l'amministrazione comunale, riconoscendo la carenza di fondi a disposizione di questo servizio, ha provveduto a impinguare i fondi a sostegno della refezione scolastica. Verificata l'oggettiva insufficienza di finanziamenti, la giunta ha provveduto ad approvare un aumento pari a 20mila euro del capitolo di spesa relativo al servizio mense scolastiche. I fondi necessari a “far sopravvivere” il servizio, saranno prelevati dal Fondo di riserva delle casse comunali. Insomma, anche a Molfetta la scuola pubblica e il diritto allo studio chiedono aiuto. Non sempre è sufficiente lo spazio destinato a questi temi nei bilanci degli enti locali. Quasi mai, per colpa dei fondi carenti, il diritto allo studio è garantito a quanti davvero avrebbero bisogno. Una storia già vista. Tiziana Ragno
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet