Recupero Password
MTM, Mobilità e Trasporti Molfetta tra risanamento e rilancio aziendale. In Comitando il question time con il neopresidente Luciano Casamassima
29 gennaio 2014

MOLFETTA - Continua infaticabile l’attività di dibattito e di confronto dell’amministrazione pubblica con la città, organizzata da Comitando. Questa volta la telecamera sarà puntata verso il neopresidente della Azienda di Trasporti partecipata del comune di Molfetta, la MTM.

Come avvenuto in precedenza col presidente dell’ASM Antonello Zaza, il dott. Luciano Casamassima sarà chiamato a confrontarsi con i cittadini in merito ai problemi che attanagliano anche questa azienda partecipata del comune, che non ha saputo affatto rinnovarsi negli anni, sia per quanto riguarda l’ormai obsoleto e fatiscente parco mezzi, che per quanto riguarda le linee e i percorsi urbani che non soddisfano le esigenze di spostamento con mezzi pubblici di tutti i cittadini.

Presentatosi con un curriculum prestigioso (laureato inscienze economiche e bancarie all’Università di Siena, attualmente responsabile amministrativo e controllo gestione presso il pastificio Divella, dopo essere stato responsabile amministrativo delle compagnia aeree Air One e Alitalia), il neo presidente ha il compito non facile del rilancio della MTM e del trasporto pubblico nella nostra città, strettamente connesso al tema del risanamento aziendale.

Un problema molto sentito è quello dell’assenza di una linea di trasporto pubblico, o di un efficace servizio navetta, che permetta o agevoli lo spostamento di tutti quei lavoratori insediati nelle aziende della zona Artigianale di Molfetta, nonché di coloro che non essendo automuniti, sono addirittura impossibilitati ad accettare proposte lavorative derivanti da aziende ubicate in quella zona. Si sussurra della imminente risoluzione del problema con l’avvio di una linea sperimentale.

A proposito di sperimentazione, dopo le numerose esperienze all’estero, ormai anche in alcune città italiane, da Macerata a Troia, è ormai una realtà o si sta discutendo come realizzare il trasporto pubblico urbano gratuito. A dispetto di quello che si può immaginare, i costi sembrano essere sostenibili. Da un punto di vista ambientale l’annullamento del biglietto dell’autobus come lo conosciamo oggi porterebbe più gente ad usufruire del mezzo pubblico, perché  gratuito. Il bus diventerebbe un servizio che appartiene al cittadino, un mezzo su cui salire anche solo per poche fermate, una presenza utile nella vita quotidiana di tutti i cittadini, più conosciuto e quindi più utilizzato. A Molfetta sarebbe pensabile un’iniziativa del genere?

A questa e ad altre domande il presidente Luciano Casamassima risponderà giovedì 30 gennaio ore 19.30 in via Ugo Bassi 10.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet