Recupero Password
Molfetta, gravissimo ed agghiacciante incidente sul lavoro: morte 4 persone
03 marzo 2008

MOLFETTA - Gravissimo ed agghiacciante incidente sul lavoro in una azienda di autotrasporti-lavaggio cisterne (Truck Center) della zona industriale di Molfetta. A perdere la vita il titolare, Vincenzo Altomare (di 64 anni, di Molfetta), Guglielmo Mangano (44 anni, di Andria), Luigi Farinola (37 anni, di Molfetta), Biagio Sciancalepore (24 anni, di Molfetta). Lotta tra la vita e la morte, ricoverato in rianimazione, un altro giovane di 20 anni, Michele Tasca. In base al racconto dell'ing. Giovanni Miculco (comandante dei vigili del Fuoco), che ha coordinato le operazioni di soccorso e di recupero delle salme, la dinamica dell'incidente non è ancora molto chiara. La disgrazia (vedi le foto nella photo gallery sotto) è avvenuta intorno alle 16; gli operatori erano impegnati nel lavaggio con acqua bollente di una cisterna di circa 17 m³, che trasportava zolfo in polvere ad alta tossicità. Si pensa che uno dei lavoratori abbia aperto la botola, forse per controllare l'andamento del lavaggio, e le forti esalazioni probabilmente lo avranno stordito, ed è precipitato all'interno. Gli altri lavoratori, sicuramente, per prestare soccorso, uno dietro l'altro, si saranno avvicinati alla botola e sono precipitati all'interno per le stesse ragioni. Secondo alcune indiscrezioni, il titolare dell'azienda, Vincenzo Altomare, non era in sede, e probabilmente, rintracciato da una delle vittime si è precipitato sul posto, allertando preventivamente i soccorsi, ma una volta giunto in azienda, la drammaticità della situazione lo avrà indotto a prestare eroicamente i soccorsi. Sul posto sono giunte immediatamente (nonostante l'enorme traffico veicolare in visita al centro commercia Mongolfiera) le forze dell'ordine e i vigili del fuoco, che con apposite tute e maschere anti-gas hanno estratto i corpi, ma purtroppo solo uno di questi (il più giovane) era ancora in vita. La notizia ha raggiunto, immediatamente, i media nazionale e regionali che sono giunti nel luogo per raccontare l'ennesimo e drammatico episodio di morti sul lavoro, convogliando sul posto, in una scena straziante e surreale, i primi familiari ed anche diverse autorità istituzionali (il Presidente della Regione Nichi Vendola, il Sindaco di Bari Michele Emiliano, il sen. Antonio Azzollini, l'Assessore Regionale Guglielmo Minervini). I corpi, depositati per molte ore ai piedi della cisterna per i dovuti accertamenti del magistrato, sono stati rimossi solo alcuni minuti (ci scusiamo con i lettori del ritardo con cui pubblichiamo la notizia, ma abbiamo voluto seguire fin in fondo il tragico evento) e trasportati nel reparto di medicina legale per l'autopsia; dagli esiti della stessa si potrà capire la dinamica dell'incidente e soprattutto se era evitabile. Mercoledì, CGIL CISL UIL della provincia di Bari proclamano 4 ore di sciopero e organizzano una manifestazione nella città di Molfetta, dove è avvenuto il tragico incidente, con concentramento alle ore 9 in Piazza Municipio. Parteciperanno delegazioni da tutta la regione. Il Direttore e la redazione di Quindici, ma sicuramente tutta la popolazione moltettese, si stringono con cordoglio ai familiari delle vittime per l'improvvisa e tragica perdita dei propri cari.
Autore: Roberto Spadavecchia
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""








Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet