Recupero Password
Molfetta consiglio comunale straordinario venerdì, contro le trivellazioni in Adriatico su richiesta di Agenda 21
30 luglio 2014

MOLFETTA – Accolta la richiesta del coordinatore di Agenda 21, Cosimo Sallustio, di convocare un cosniglio comunale ad hoc per discutere delle trivellazioni di petrolio in Adriatico.

Il presidente del consiglio comunale Nicola Piergiovanni ha fissato la riunione per venerdì 1 agosto alle ore 17, con una solo ordine del giorno: “Ordine del Giorno della Commissione esecutiva del Forum Agenda 21 della Città di Molfetta sul tema della prospezione nel mare della Global Petrolum Limited.

Agenda 21 chieda che si esprima parere negativo sulle trivellazioni.


Ecco il testo della lettera inviata ai consiglieri comunali di Molfetta:

«OGGETTO: OdG proposto dalla Commissione Esecutiva del Forum Agenda 21 della Città di Molfetta, seduta del 16 luglio 2014,  da sottoporre al prossimo Consiglio Comunale

            Il Consiglio Comunale della Città di Molfetta,

PREMESSO CHE:

la società Global Petrolum Limited con sede legale in Australia, infatti, di recente ha comunicato di aver inviato al Min. dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ai sensi dell’art.23 del D.Lgs 152/2006 le istanze per l’avvio della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale del progetto: Intervento di indagine geofisica 2D, ed eventuale 3D, nell’aree dell’istanze di permesso di ricerca in mare “d80 F.R-.GP, d81 F.R-.GP, d82 F.R-.GP, d83 F.R-.GP”  - “Prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi a mare”. Il progetto è localizzato nel bacino dell’Adriatico meridionale  all’interno dell’area marina “F”.  Le aree in istanza hanno rispettivamente un’estensione che varia in un range tra 744,8 km2 e 749,9 km2 per un totale  di quasi 3000 chilometri quadrati  che coprono quasi la metà della costa pugliese, interessando i comuni di Molfetta, Giovinazzo, Bari, Mola di Bari, Polignano a Mare, Monopoli, Fasano, Ostuni, Carovigno, Brindisi, San Pietro Vernotico e Torchiarolo,

            VISTO CHE

la Puglia continua a ribadire il suo fermo “NO” al Petrolio. Infatti, in perfetta sinergia tra società civile ed istituzioni, la popolazione in diverse occasioni è scesa in piazza e la Regione Puglia ha espresso con forza tali istanze e si è fatta promotrice di intese comuni nonché collante tra le regioni adriatiche e ioniche in questa battaglia, anche attraverso le proposte di legge alle Camere (MORATORIA CONTRO LE RICERCHE PETROLIFERE E LE TRIVELLAZIONI NELL'ADRIATICO), per vietare la prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi liquidi nelle acque dell’Adriatico, approvate da cinque Assemblee regionali (Puglia, Veneto, Abruzzo, Molise e Marche),

RITENENDO CHE

essendo l'Adriatico un mare con superficie limitata e al centro di una zona sismica importante, ogni eventuale incidente delle postazioni petrolifere, a parte ogni altra considerazione di danni gravissimi al patrimonio ittico già compromesso e all'intero ecosistema marino già in condizioni particolarmente critiche, danneggerebbe in modo irreversibile le condizioni del turismo che è una delle principali fonti dell'economia pugliese,

RIBADENDO

il proprio NO alla procedura di Valutazione di Impatto Ambientale del progetto proposta dalla società Global Petrolum Limited e dichiarandosi in generale a favore della MORATORIA CONTRO LE RICERCHE PETROLIFERE E LE TRIVELLAZIONI NELL'ADRIATICO,

CHIEDE

al Sindaco Paola Natalicchio di attivarsi e farsi promotore, con la massima urgenza, con i Sindaci dei comuni interessati dalle attività della Global Petroleum (Giovinazzo, Bari, Mola di Bari, Polignano, Monopoli, Fasano, Ostuni, Carovigno, Brindisi, San Pietro Vernotico, Torchiarolo) per la costituzione di un tavolo congiunto per la presentazione comune delle osservazioni (che scadono il 4 agosto prossimo) e per l’individuazione di eventuali carenze normative nella documentazione presentata, anche attraverso la nomina di professionisti specifici».

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet