Recupero Password
La Scuola educa alla Pace, al Dialogo, alla Convivenza Civile. Lettera di un gruppo di 40 docenti del Liceo “Da Vinci” di Bisceglie (BT) per esprimere solidarietà alle studentesse e agli studenti di Pisa, alle ragazze e ai ragazzi che scelgono la Pace e la Nonviolenza per testimoniare il loro impegno civile
28 febbraio 2024

 BISCEGLIE - In qualità di docenti del Liceo “Da Vinci” di Bisceglie (BT), oltre che come genitori e cittadini/e, abbiamo assistito attoniti alla violenza inspiegabile e gratuita esercitata venerdì 23 febbraio 2024 nei confronti delle studentesse e degli studenti di Pisa che manifestavano a mani alzate davanti alla Polizia.

Comprendiamo lo sgomento delle nostre colleghe e dei nostri colleghi dei Licei e degli altri Istituti superiori di Pisa che, come noi, educano con cura, attenzione e impegno costante le proprie studentesse e i propri studenti ai valori della Pace, della Nonviolenza, del Dialogo, della Convivenza civile e che hanno visto andare in frantumi il lavoro quotidiano di costruzione di un altro mondo possibile, senza guerre, senza conflitti armati, senza repressione e senza altri genocidi.

È un fallimento, come afferma opportunamente il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

È il fallimento totale dell’educazione. È l’abdicazione dei valori della nostra Costituzione, il faro principale che guida la scelta che abbiamo compiuto nel costruire le basi della futura generazione, ai disvalori della violenza e della repressione, circostanza che conduce verso una sempre più marcata militarizzazione della società civile al fine di normalizzare e rendere scontata l’esistenza e il coinvolgimento degli essere umani nelle guerre.

Anche noi, docenti del Liceo “Da Vinci” di Bisceglie, dal profondo sud del Paese, non ci rassegniamo! Anzi, davanti a simili violenze inaudite da parte delle forze dell’ordine, siamo ancora più motivati a richiamare all’impegno civile le nostre studentesse e i nostri studenti e rispolverare i maestri dello spirito critico, del pensiero Nonviolento e delle pratiche di Pace per affermare più convintamente con il nostro don Tonino Bello: «In piedi costruttori di Pace»!

Seguono firme

  1. Afrune, M. Albrizio, R. Albrizio, L. Antifora, M. Bisceglie, V. Boccia, F. Cangelli, C. Daddato, E. De Gennaro, R. De Gennaro, G. De Gioia, G. De Leo, L. De Pinto, A. De Silvio, A. Dell’Olio, M. Di Taranto, D. Ficco, F. Giangregorio, I. Losciale, M. Lucivero, AQ. Marsano, R. Massarelli, A.F. Mastrandrea, G. Mastroviti, C.D. Mazzariello, A. Mira, A. Misino, F. Montinaro, A. Nichilo, F. Papagni, F. Papagni, M. Papagni, L. Romanelli, M. Spadavecchia, L. Spina, C. Squeo, R. Tatulli, V. Tesoro, F.B. Vista, L. Corcella.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet