Recupero Password
La Pallavolo Molfetta cresce ancora, società forte e coesa
04 luglio 2009

MOLFETTA - L'arrivo di Cortina e Marchiani pone le premesse per un'estate all'insegna dell'entusiasmo in casa Pallavolo Molfetta. Le ambizioni sono importanti, la voglia di far bene grande. La società si sta dando una gran daffare per trovare sul mercato pezzi da novanta in grado di garantire a coach Lorenzoni un campionato di vertice. Lavoro difficile, indubbiamente. La crisi economica c'è, e forte. Serve competenza, passione, fiuto per cogliere al volo le occasioni (poche) che il mercato offre. Ancor di più se si pensa che la Pallavolo Molfetta è gestita da un gruppo di persone competenti, continuamente alla ricerca di sponsor per finanziare un progetto serio e duraturo, che vada oltre la durata di una singola stagione. Tutto questo senza un imprenditore di riferimento che manovri il giocattolo dietro le quinte. Sacrifici sulle spalle di tutti, insomma. Soddisfazioni, a posteriori, che gratificano tutti. Indifferentemente. Quello della Pallavolo è un team affiatato, che quest'anno vedrà nuove assunzioni di responsabilità. Ignazio Mezzina sarà il team manager della società, il supervisore tecnico, il referente primo della proprietà. Fare il trait d'union tra i soci, lo staff e la squadra è funzione delicata, ma Mezzina ha già dimostrato di avere le qualità per farlo. L'ha dimostrato in 15 anni di volley, conditi dalle promozioni in B1 con l'Indeco Ragno nella stagione 2007/08 e dal raggiungimento dei playoff, la stagione scorsa. A dare una mano ulteriore al gruppo dirigenziale sarà l'instancabile Ninni De Nicolo (foto). Una vita a lavorare per il Terlizzi, De Nicolo sarà il direttore sportivo della società molfettese. Un ruolo importante, che il giovane dirigente sta già svolgendo con entusiasmo e ritmi frenetici. Un autentico stakanovista, insomma. Uno che di volley si intende. Come dimostrano le tre promozioni ottenute col Terlizzi in B2 nel 2002/03, in B1 nel 2005/06 e, dulcis in fundo, in A2 nel 2007/08. Con De Nicolo arriva a Molfetta anche Salvatore Di Leo, ex dirigente del Terlizzi. Un'intelaiatura societaria ancor più solida, una famiglia più grande, per vivere una stagione da protagonisti. La scorsa annata ha ingolosito un po' tutti. Renderla un punto di partenza per risultati di prestigio è un obiettivo concreto.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet