Recupero Password
La Consulta femminile di Molfetta celebra i suoi primi 25 anni
20 settembre 2016

MOLFETTA - La Consulta Femminile del Comune di Molfetta celebra i suoi 25 anni di presenza attiva nel territorio. L’atto costitutivo risale al 1991 quando fu istituita, con delibera del Consiglio comunale,  come organismo di rappresentanza delle donne per le pari opportunità e le politiche di genere. Oggi, attraversando i diversi assetti amministrativi, sempre fedele alle sue finalità statutarie, è costituita dalle rappresentanze femminili di 56 associazioni, espressione trasversale della società civile. 

25 anni sono un lungo cammino abitato da battaglie per il benessere e la salute delle donne, sui temi dell’emancipazione femminile e della partecipazione, del contrasto alla violenza di genere e dell’affermazione del diritti.  Sempre con nuove priorità ed urgenze.
L’evento celebrativo del 25 settembre 2016 vuole essere un excursus storico attraverso questi 25 anni.  Un omaggio all’impegno di tante donne e uomini, sia nei ruoli istituzionali che in quello di semplici cittadine e cittadini. I manifesti, le locandine e i documenti d’archivio ricordano le tappe salienti di questo cammino che ancora continua.

Nella giornata inaugurale, il 25 settembre, ci saranno una conversazione sulla storia della Consulta, la cerimonia di apertura della mostra e a seguire, nella serata, il concerto musicale dell’orchestra giovanile “Gabriella Cipriani”.

La mostra documentaria, allestita nel Chiostro di S. Domenico, sarà  aperta al pubblico per una settimana, dal  25 settembre al 2 ottobre 2016.

La Consulta femminile è lieta di invitare  la cittadinanza tutta.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""

Le sensazioni personali, specie se viziate dall'appartenenza, sono cose, appunto personali. In altre parole, il sig. Pisani crede che tutti siano adagiati sui problemi delle prossime elezioni regionali. Buon per lui. Alcune piccole domandine che, ovviamente, resteranno senza risposta, ma non fa niente: E' negli ultimi due anni che i "ratti" si sono svegliati e molestano la comunità? La disoccupazione NON c'era quando c'era la Giunta di C.D.? Le "saracinesche" hanno cominciato ad abbassarsi DOPO il Giugno 2013 (se l'avessi dimenticato, per tua informazione, mio caro, la CRISI che ...strozza il commercio, è iniziata, SEMPRE SOTTACIUTA, MAI AMMESSA né da Azzolini, né dal duo BELUSCONI/TREMONTI, nel 2008! ricordi i "ristoranti pieni e gli aerei che volavano con un coefficiente di saturazione passeggeri al 120% - i viaggiatori addirittura sedevano sugli strapuntini, in cabina")? Infine, il PORTO; la madre di tutte le PORCATE (locali)! Fatta da chi? Indovina! Piuttosto, che mi dice il solerte Consigliere del fatto che probabilmente - attenderei smentita qualificata, che NON verrà, - il sig. Azzollini, malgrado quanto rassicurato dallo stesso, ANCORA non si presenta davanti agli Inquirenti, per chiarire tutto, così come sosteneva al momento del sequestro, aggiungendo di ..."essere sereno". Siamo tutti "sereni" ma nella stessa barca, caro, giovane amico. Invece di straparlare, ogni tanto, cerchiamo di essere propositivi. Chissà forse la Comunità ne guadagnerebbe; certamente non ne perderebbe. Un saluto ed alla prossima.


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet