Recupero Password
L’altro Giubileo, dei poveri ed emarginati La visita dei Padri Comboniani a Molfetta
15 settembre 2000

Cinzia Ligustro Nessuna delle scene scorse durante i giorni passati, sulle nostre televisioni, si è ripetuta il giorno 2 settembre qui a Molfetta, quando è partito, proprio dalla nostra città, il “Giubileo senza esclusi”. Nessuna massa di gente, quasi da Woodstock religiosa, perché il popolo dei pacifisti è un popolo che non fa rumore, si sposta silenziosamente, anche se numeroso! Il “Giubileo senza esclusi”, quello che è stato ribattezzato “l’altro Giubileo”, è un’iniziativa promossa dai Padri Missionari Comboniani in collaborazione con numerose associazioni pacifiste italiane, nazionali e locali, è un Giubileo per tutti, che abbraccia anche i poveri e gli emarginati perché “Dio è per tutti, ma soprattutto per i poveri e per chi ne ha bisogno”. E’ così che si è espresso padre Alex Zanotelli, missionario comboniano, che dedica la propria vita, da ormai dieci anni, ai poveri che vivono emarginati nelle discarica di Korogocho, alla periferia di Nairobi, capitale del Kenya. Padre Alex descrive scene apocalittiche di donne e bambini dannati per tutta la vita a cercare un po’ di cibo fra i rifiuti, di malati terminali di Aids il cui dolore non può essere lenito perché i poveri non hanno nulla e nulla possono avere. E non si tratta della solita favoletta raccontata per smuovere le coscienze, questa è la realtà che padre Alex si trova ad affrontare quotidianamente nella baraccopoli in cui vive, la più grande di Nairobi, per estensione e miseria, ma soltanto una delle tante che esistono in Africa. Ciò che è peggio è che questo continente oggi si trova a fare i conti con un’eredità storica che altro non è che il risultato dell’economia dettata “dall’impero del denaro”. Oggi è l’aspetto economico che regola tutto, che governa, il resto sono solo parole, e l’Occidente muove questa grande macchina economica. E’ per questo che non dobbiamo sentirci privi di responsabilità per ciò che succede nel continente nero. Questo è il Giubileo: impegnarsi e lottare, personalmente, per un’economia di uguaglianza, opposta a quella del faraone biblico e alla nostra, che è quella dell’opulenza. Ma chi quel giorno c’era, questo lo sa bene. “L’altro Giubileo” non ha i toni della festa da stadio, non muove le masse dei grandi eventi, non catalizza l’attenzione di giornali e televisioni, ma c’è e sempre ci sarà in chi ha voglia di cambiare. Questo Giubileo, che partito da Molfetta si concluderà a Verona, senza passare per Roma, altro non è che un tentativo di sensibilizzare al problema del debito estero, di “rompere il silenzio”, come s’intitola la campagna con esso promossa, per dare una speranza all’Africa, questo continente che, nonostante sia dilaniato dalle guerre, dalla fame e dalla povertà, ha ancora voglia di “danzare la vita”. E’ meravigliosa l’immagine speranzosa che padre Alex ci lascia, durante un’intervista che non ha toni formali, invitando noi giovani, noi che siamo la generazione che, nel futuro prossimo, siederà ai posti di comando, a guardare al di là del nostro naso, a guardare lontano, noi che abbiamo ancora speranza, noi che amiamo sognare un mondo alternativo. Chi è padre Alex Zanotelli Missionario comboniano, nato a Trento, ha studiato a Cincinnati, negli Stati Uniti. E’ stato missionario in Sudan tra il 1965 ed il 1983, quindi direttore della rivista “Nigrizia”. Per motivi non meglio precisati, nel 1984, deve lasciare la sua rivista e vive a Korogocho, una delle infinite baraccopoli di Nairobi, in Kenya. Attualmente è direttore responsabile della rivista “Mosaico di Pace”. Il suo impegno costante per i poveri e gli emarginati è diventato punto di riferimento per molti gruppi ed associazioni di giovani e meno giovani in Africa e in tutt’Italia.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet