Recupero Password
L'allarme del vescovo
15 maggio 2003

Sono rimasto colpito dall'articolo del mese di marzo che faceva riferimento all'allarme del vescovo sulla cosa pubblica e mi chiedo: come mai nessuno ha raccolto questo «grido di dolore?». A 10 anni dalla morte di don Tonino, un altro pastore coraggioso lancia un allarme ai politici, ma nessuno reagisce, anzi si presentano tutti in fila alla processione, con una bella faccia di bronzo. Sarebbe un bel gesto se qualche volta, come fece l'allora arcivescovo Nicodemo di Bari, che cacciò il sindaco socialista Papalia dalla processione, il nostro vescovo allontanasse chi «piega il bene pubblico a interessi di parte». Sarebbe un segnale forte e visibile. Lettera firmata Sono d'accordo con lei, ma vede, questi uomini di destra sono come un «muro di gomma» impenetrabile: litigano fra loro, si scontrano sulle poltrone anche pubblicamente e in modo vergognoso, ma poi se riescono a quadrare i conti e le sedie, si ricompattano. Troppo rischioso far cadere l'amministrazione, c'è il pericolo di finire all'opposizione e non prendere neanche uno sgabello.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet