Recupero Password
Edilizia scolastica, disagio abitativo e Porto, tre buone notizie per Molfetta dalla Giunta Regionale
27 ottobre 2007

MOLFETTA - “Tre buone notizie per la città di Molfetta dall'ultima seduta di Giunta regionale”. Con queste parole Guglielmo Minervini, assessore regionale alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva, ha commentato i provvedimenti che interessano la nostra città, assunti nei giorni scorsi dalla Giunta guidata da Nichi Vendola. Innanzitutto è stato approvato il Piano Triennale di Ediliza Scolastica 2007-2009 che prevede, per Molfetta, un finanziamento di 194.545 euro per l'anno in corso e di 254.150 per il 2008. A beneficiare di questo stanziamento saranno due istituti, la “Scuola Media Corrado Giaquinto” e la “Scuola Elementare Prefabbricata di Levante”. Le risorse impegnate serviranno per la realizzazione di interventi di ristrutturazione degli edifici scolastici individuati al fine di completarne la messa in sicurezza, con particolare riferimento ai lavori da effettuare per l'abbattimento delle barriere architettoniche e per adeguare gli immobili alla normativa anti-incendio. “E' un risultato molto importante per la nostra città – ha commentato l'assessore Minervini –. Nonostante le difficoltà di bilancio e l'esiguità delle risorse disponibili (che non ci hanno consentito di individuare più di due interventi finanziabili per ogni Comune con oltre 30.000 abitanti) iniziamo a rispondere concretamente al bisogno di adeguare gli edifici scolastici, non solo sotto il profilo dei vincoli in termini di sicurezza che la legge impone, ma anche guardando alle nuove esigenze che, oggi, le strutture formative inevitabilmente hanno. Iniziamo, così, un rinnovamento fisico degli istituti scolastici, dando, allo stesso tempo, nuovo impulso alle politiche per il diritto allo studio, nella consapevolezza che in un luogo più confortevole, più sicuro e più accogliente, è più facile imparare e formarsi”. La seconda buona notizia è legata all'inserimento del Comune di Molfetta tra gli enti destinatari degli interventi decisi dalla Regione Puglia per la riduzione del disagio abitativo. La nostra città, infatti, ha ottenuto un finanziamento di 2 milioni di euro (il più altro tra i Comuni non capoluogo di Provincia) che consentiranno all'Istituto Autonomo Case Popolari di realizzare, nelle zone di espansione, un elevato numero di alloggi destinati alle famiglie in difficoltà. “E', questo – ha commentato l'assessore Minervini –, un ulteriore segnale dell'attenzione con la quale la Regione Puglia guarda alla nostra città e, in particolare, alla vera e propria emergenza-casa che a Molfetta non ha mai smesso di rappresentare un gigantesco problema, specie per quei cittadini che vivono in condizioni di disagio. Ora mi auguro che il Comune ponga in essere nel più breve tempo possibile tutti gli adempimenti amministrativi che gli competono per avviare immediatamente la fase di realizzazione degli interventi previsti al fine di garantire a tutti il diritto primario alla casa”. La terza buona notizia per la città di Molfetta deliberata dalla Giunta regionale riguarda l'inserimento nella Rete Stradale Nazionale della “bretella” di collegamento fra la S.S. 16 Bis ed il nuovo Porto commerciale di Molfetta. “Con straordinaria celerità – ha dichiarato a riguardo l'assessore Minervini – la Regione Puglia ha adempiuto, quasi a tempo di record, ai suoi compiti, deliberando l'inserimento di quella bretella nella Rete Stradale Nazionale a distanza di pochissimi giorni dalla ricezione della documentazione da parte del Comune di Molfetta. Ora ci aspettiamo dagli amministratori locali la stessa speditezza nell'esercizio delle loro funzioni con riguardo al nuovo Porto commerciale della città. Ma temo che, visti i ritardi e le proroghe che continuano a registrarsi, questa speranza sia destinata a rimanere delusa”.
Autore:
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet