Recupero Password
Discarica di Trani chiusa. Resta alta l'attenzione sulla situazione dei rifiuti a Molfetta Il sindaco: “Evitato il peggio. L'Amiu di Bari ieri ha accettato i nostri autocompattatori e la raccolta è ripresa, ma la Regione deve indicare soluzioni strutturali”. L'assessore all'ambiente Gadaleta: “Serve da parte dei cittadini maggiore impegno nella differenziata”
08 settembre 2014

MOLFETTA - Resta alta l’attenzione nel Comune di Molfetta alla situazione della raccolta dei rifiuti in seguito alla chiusura della discarica di Trani, dovuta al superamento di livelli inquinanti.

Il grande impegno da parte dell’Asm e dell’amministrazione ha ridotto i disagi in città, che in alcune zone si sono verificati causa l’impossibilità dello svuotamento dei cassonetti.
“Ci sono alcuni disagi in corso, soprattutto nelle zone centrali, per i quali ci scusiamo con la cittadinanza. Ma siamo riusciti ad evitare il peggio”, spiega il sindaco di Molfetta Paola Natalicchio. “Stiamo gestendo - aggiunge - una situazione di grande complessità non determinata da nostre responsabilità. In questi due giorni il presidente dell’Asm Antonello Zaza è stato più volte all’Amiu di Bari, che sta vivendo di riflesso un momento di sofferenza per la grande affluenza di spazzatura. Siamo stati in contatto anche con il sindaco di Bari Antonio Decaro, in quanto presidente dell’Ato rifiuti, e stamattina aggiornerò il Prefetto e la Regione Puglia per chiedere una soluzione strutturale. Devono indicarci dove andare a scaricare i camion dei rifiuti nei prossimi giorni e soprattutto nei fine settimana. Per ora abbiamo garanzie di conferimento solo su 5 giorni su 7”. 
L’Amiu di Bari ha accettato gli otto compattatori carichi di rifiuti indifferenziati e la raccolta e lo svuotamento nella notte scorsa è ripreso regolarmente.
“Fino a quando non avremo indicazioni chiare - suggerisce l’assessore all’ambiente Rosalba Gadaleta - possiamo come cittadini comunque contribuire a tenere pulita la città con alcune buone pratiche. Dobbiamo aumentare in casa e soprattutto nei bar e esercizi commerciali, che in questi giorni di festa patronale stanno ospitando moltissimi clienti, la raccolta differenziata. Per vetro, plastica, cartone, umido non abbiamo problemi di smaltimento e facendo attenzione alla separazione corretta e allo scarto dei rifiuti possiamo ridurre sensibilmente la produzione di rifiuti indifferenziati. Evitando come sempre dovrebbe accadere di lasciare i sacchetti fuori dai cassonetti o di sovraccaricare contenitori già carichi”.
Situazioni di particolare gravità possono essere segnalate all’Asm attraverso una chiamata dal telefono fisso al numero verde: 800.139323.

Autore: Adelaide Altamura
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""



Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet