Recupero Password
Dalla fantasia alla veracità
15 maggio 2016

Conciliare la fantasia di quello che si scrive con la veracità delle minuzie della descrizione fino a farla apparire vera è difficile per uno scrittore, ma Maria Addamiano c’è riuscita. Elisìa è una fiaba sì, ma anche vita, vita dei sentimenti, vita delle espressioni della natura, realtà dell’essere. Aleggia il fiabesco, il fantastico nello scorrere della vicenda, ma vi si impernia anche la verità delle cose che l’Autrice scrive fino a far confondere il lettore che deve stropicciarsi gli occhi dinanzi alle parole che legge: sono immagini di favola ma ecco che sconfinano nella verità dell’essenza. Il fatto stesso di non aver dato la certezza del finale del racconto per lasciare tutto nella vaghezza, prelude al trionfo dell’immaginazione che confluisce nella speranza, molla della vita, perno della realtà che viviamo. Elisìa è un inno all’inventiva anche nel nome del paesino in cui si dipana la fiaba: Èroma, ma ecco che anagrammando quel nome si giunge all’Amore, sentimento fondante per gli uomini e, con diversa applicazione, per gli animali e le piante, per la vita di tutto l’Universo.

Autore: Jole de Pinto
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet