Recupero Password
Comitato “Molfetta per la Dignità delle donne”: il tronista l'8 marzo, una disfatta per Molfetta
25 febbraio 2011

MOLFETTA - Un tronista per celebrare la giornata della donna l’8 marzo, in concomitanza con il carnevale molfettese: “premio di consolazione” degli organizzatori del carnevale per le donne di Molfetta. Ancora una volta l’amministrazione Azzollini e i suoi sodali esprimono il loro marcato sessismo guardando alla donna come un semplice oggetto. Questa la risposta inviata a Quindici dal Comitato Molfetta per la Dignità delle donne.

«“[…]martedì 8 marzo […] testimonial d’eccezione […] per la gioia delle donne che saranno protagoniste della giornata a loro dedicata, il tronista, proveniente dalla trasmissione televisiva “Uomini e Donne”, Giorgio Alfieri (foto). Così l’Ufficio Stampa del Carnevale Molfettese 2011.
Che dire? Desolante, per le donne di Molfetta, scoprire che il loro essere protagoniste passi attraverso la presenza di un “tronista”. Mortificante accorgersi che, per il Direttore artistico e per l’Assessore che “supervisiona” l’organizzazione della manifestazione, sia questo il modo migliore per celebrare la giornata della donna. Che pena dover constatare che la massima istituzione cittadina riservi all’8 marzo lo stesso riguardo mostrato da uno squallido localetto di provincia.
Chiediamo al Sindaco dove sia finita la necessità di educare i giovani ai valori, più volte pubblicamente proclamata. Qual è il messaggio positivo di cui è testimonial un “tronista”? Qual è la considerazione che si vuol riservare alle donne e agli uomini di Molfetta? O a carnevale la dignità non vale? E, se pure l’8 marzo, stuoli di ragazzine festanti acclamassero l’idolo televisivo, non si senta gratificato dal successo. Senta, piuttosto, per la responsabilità che Le appartiene, il peso amaro di una disfatta».
 
Organizzare per il 13 marzo una manifestazione da contrapporre al “tronista”: questa la decisione del Comitato di fronte all’ennesima dimostrazione di povertà intellettuale dell’amministrazione comunale.
Coinvolgere soprattutto i più giovani, la prospettiva, spesso attaccati alle favole della televisione e al computer, dove conducono le loro battaglie telematiche. Necessario portarli in piazza per renderli coscienti della propria condizione sociale e politica, piuttosto che al “circo del tronista”, che non lascerà niente, magari un autografo, anzi metterà in saccoccia qualche banconota del Comune di Molfetta.
Nella prossima riunione del Comitato (mercoledì 2 marzo, ore 19,30, sala stampa di Palazzo Giovine) saranno discusse le modalità della manifestazione del 13 febbraio e ascoltata la voce dei più giovani.
 
© Riproduzione riservata
Autore: Q
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""








DESOLANTE! Si forse questo è il giusto commento a questa notizia. "Tronista": So che esistono le seguenti categorie marmista, artista, autista, paracadutista, ciclista, estetista, correntista, e chissà quante altre che finiscono in ...ista. Che cavolo sarà la figura del TRONISTA? e quale peculiarità (artistica, intellettuale, cabarettistica - al limite) esprime la figura sottesa da questo neologismo? Forse ci sono delle persone che apprezzano questo tipo di figure (io personalmente, da quel "radical chic", come sarò certamente etichettato NO anche perché non vedo ancora quali meriti possa vantare costui e che esempio possa fornire) ...de gustibus! Ma da questo a farne un'icona, ebbene signore e signori, ne passa. Mi piacerebbe sapere a chi è venuto in mente l'idea e quanto ci ha messo quest'idea ad essere "sposata" anche dal Sindaco Senatore Presidente che, per le alte cariche che ricopre, dovrebbe essere una persona equilibrata. Poi sarebbe carino sapere a quanto ammonta il "cachet" di questo giovinotto che mostra posture e rassomiglianza inquietanti con un altro ...mostro sacro della cronaca rosa: F.Corona. Chi pagherà e quanto la presenza di costui? Che la cultura stia derivando, è poco ma sicuro, checché ne dica la Gelmini ed il governo, ma arrivare anche a questo, quando si dice che non vi sono risorse, è il colmo. Come vedete care Signore, anche noi maschietti - alcuni almeno - disdegnano sdegnati questi modelli che rappresentano l'antipodo del modello da proporre a TUTTI giovani e vecchi. ...Addà passà a nuttate!


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet