Recupero Password
Arte e creatività all'Alberghiero, un istituto che cresce col territorio La 4ª rassegna dell'Ipssar e il concorso “Maratona a tavola”
15 marzo 2004

"Di tutto di più". Prendiamo in prestito un noto slogan televisivo per meglio spiegare quello che è stata la 4ª edizione della Giornata dell'arte e della creatività studentesca dell'Ipssar Molfetta inaugurata dal convegno: "La scuola tra sapere e saper essere: sfide e orizzonti culturali", con l'intervento del Magnifico Rettore dell'università degli studi di Bari, prof. Giovanni Girone, del sen. Antonio Azzollini, presidente della Commissione Bilancio del Senato, dell'europarlamentare on. Giovanni Procacci, del dott. Fabio Scrimitore, direttore del centro servizi amministrativi di Bari, l'imprenditrice Livia Iaccarino. La prof.ssa Raffaella De Franco ha moderato il dibattito che ha posto l'attenzione sull'attuale riforma della scuola secondaria e che prevede per gli istituti professionali una riorganizzazione non condivisa perché molti ritengono che sia un ritorno indietro alla formazione professionale a tutto danno dell'istruzione. Teatro, musica, danza, cioè la cultura in tutte le sue manifestazioni, sport, in ultimo ma non ultima la gastronomia con seminari di degustazione del vino e dell'olio e spazi di approfondimento per le intolleranze alimentari, in particolar modo quella al glutine, tutto questo è stato il “menu” delle giornate dell'arte e della creatività. Sotto l'attenta direzione del preside prof. Pellegrino de Pietro e dei docenti, gli studenti dell'alberghiero, durante tre giorni in cui è stata interrotta la normale attività scolastica, hanno potuto esprimere al meglio le loro capacità che vanno ben oltre quella di preparare e servire con stile. Se il loro obiettivo era quello di stupire, ci sono riusciti. Infatti, nello spazio riservato al dipartimento linguistico, una graziosa fanciulla con indosso un vestito dell'ottocento, serviva ai visitatori, una impeccabile colazione all'inglese, tea e pasticcini, mentre in sottofondo risuonavano le note di famose melodie. Un altro gruppo di studenti, invece, ha presentato una ricerca sulla trasformazione di alcune ricette tipiche della cucina pugliese che sono diventate il piatto forte di alcuni locali più alla moda di Parigi. Il laboratorio teatro danza ha polarizzato l'attenzione con "Emozioni al muro" liberamente tratto dalla novella "Cavalleria rusticana". Si stenta a credere, uscendo dall'aula che tutto sia stato realizzato a scuola, in un istituto alberghiero! Ma ricordando lo slogan utilizzato durante la prima edizione della manifestazione "una scuola che cresce col territorio" si può affermare che quella promessa è stata mantenuta, specie poi se si guardano anche gli altri stand nei quali hanno trovato spazio le aziende del settore che interagiscono da anni con l'Ipssar e di cui sono partner privilegiati. Non è quindi un caso se in contemporanea con la "festa dell'arte" si è svolta anche "Maratona a tavola" manifestazione europea che promuove prodotti del territorio e che ha visto partecipare nella sezione giovani molti studenti delle terze classi e nelle gare per professionisti, chef noti e meno noti, che hanno espresso al meglio la loro creatività. La serata conclusiva ha avuto due momenti ugualmente importanti: il primo ha riguardato la consegna delle borse di studio per gli studenti meritevoli e il premio civiltà alla classe che si è distinta per profitto e disciplina. Il secondo, un concerto lirico sinfonico, in tema con le altre attività "l'Ottocento e l'opera lirica". Grazie al patrocinio della Provincia di Bari e del Comune di Molfetta il maestro Francesco Lentini ha diretto la EurOrchestra che ha proposto alcuni brani famosi di Verdi e Mascagni, e il soprano Luisella de Pietro, il tenore Donato Tota, il mezzosoprano Bruna Greco, il baritono Antonio Stragapede, il mezzosoprano Giulia Calfapietro hanno cantato arie famose dalla Cavalleria rusticana di Mascagni, dalla Traviata e dal Rigoletto di Verdi, dal Barbiere di Siviglia di Rossini e dalla Carmen di Bizet. Nella foto: da sinistra, l'on. Procacci, il rettore, prof. Girone, il sen. Azzollini, la prof. De Franco, il dott. Scrimitore, il dirigente scolastico prof. De Pietro, l'imprenditrice Iaccarino.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet