Recupero Password
Apicella, 723mila euro per la ristrutturazione
11 marzo 2002

MOLFETTA – 11.3.2002 Finanziati dalla Provincia di Bari i lavori di adeguamento strutturale dell’Istituto Apicella (nella foto) per un importo di e 723mila euro (1 miliardo e 400 milioni circa). Con delibera di Giunta Provinciale n. 435 del 28/12/2001 è stato approvato, infatti, il programma triennale dei lavori pubblici per gli anni 2002-2004. In tale occasione, su indicazione dei consiglieri provinciali dell’Ulivo, Giambattista Mastropierro e Vincenzo Pagano, nel piano degli interventi è stata accolta la proposta d’inserimento dei lavori di adeguamento strutturale dell’Istituto Apicella di Molfetta. Successivamente, con delibera 103 del 13/2/2002, la Giunta provinciale ha approvato il progetto preliminare relativo alla realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria per la ristrutturazione di un’ala di detto Istituto per un importo di 516.456 euro (£ 1.000.000.000 circa) con mutuo a carico del bilancio provinciale da contrarre con la Cassa DD.PP. nominando altresì il responsabile del procedimento così come previsto delle attuali normative. Con questo primo stralcio progettuale si intende adeguare una parte dell’edificio alle norme di prevenzione incendi e di realizzare per l’intero stabile le misure minime di sicurezza riservando ad un successivo finanziamento la realizzazione di tutte le restanti opere necessarie a garantire l’adeguamento funzionale alle norme antinfortunistiche. “Coerentemente con gli impegni assunti al momento dell’insediamento, anche in questa circostanza – ha dichiarato il consigliere provinciale Mastropierro - così come è avvenuto per il Pulo, si è data concreta attuazione alle nostre proposte. In tal modo, riteniamo di porre le basi per la valorizzazione e successiva completa fruizione di uno degli edifici più imponenti presenti nel nostro territorio atteso che al momento dell’intera superficie coperta solo una minima parte può essere utilizzata a causa delle carenze strutturali e impiantistiche summenzionate”. Michele de Sanctis jr.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""

Caro Poli, la più brutta cosa per l'intelligenza umana è cambiare la carte in tavola a favore della propria ideologia politica, mistificando i fatti. La destinazione del Preventorio dopo la ristrutturazione e l'assegnazione dello stesso alla ASL e non al Comune (come richiesto da Guglielmo) è un "merito" dei suoi amici di destra. Il sig. Amoruso (on. di AN) ed il sig. Azzollini (sen. Forza Italia) hanno menato vanto per questo progetto, erano in prima fila all'inaugurazione dello stesso dopo la ristrutturazione e tanta altra gente (consiglieri comunali e non di destra) hanno utilizzato la storiella della riapertura per raccimolare voti dei soliti polli.!! Questa è la storia Lei la vuole ribaltare (faccia pure, ma i fatti ed i documenti non si possono smentire!!). Spero che i cittadini non continuino a portare l'anello al naso e la sveglia al collo e si informino come stanno realmente i fatti. La giunta di Guglielmo Minervini è vero che si è tanto battuta per la ristrutturazione dell'immobile (è sempre meritorio battersi per ristrutturare un immobile antico che tramanda la nostra storia e tradizione); ma a fare diventare quell'immobile una "cattedrale nel deserto", un "monumento allo spreco" ci hanno pensato i suoi amici di destra sopra citati. In merito Le consiglio di leggersi l'intervento sulla rubrica "Dite la Vostra" da me fatto in tempi non sospetti quando tutti (devo dire anche qualche mio amico di sinistra) applaudivate alla grande opera; ora è troppo semplice scandalizzarsi ed alzare le barricate.


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet