Recupero Password
Allarme topi in città, una lettrice scrive a “Quindici Molfetta”
20 settembre 2016

MOLFETTA – Allarme topi in città: una lettrice scrive a “Quindici”. Attendiamo una risposta dall'Asm e soprattutto una urgente derattizzazione di Molfetta.

«Gentile direttore,

le scrivo con la speranza di riuscire ad avere conforto al disgusto che da ieri sera non mi abbandona...e che voglia pubblicare questa mia per capire se il mio timore è condiviso e soprattutto se c'è una soluzione.
Ebbene, rientrando a casa con mio marito intorno alle 22:30 sono rimasta terrorizzata da un topo enorme che attraversava indisturbato via Capitano Magrone esattamente all'incrocio con via Baccarini dirigendosi indisturbato verso i mastelli depositati civilmente dalle 21 in poi da me e dagli altri condomini al civico 6 (appunto di via Cap. Magrone).
Alle mie grida (ammetto di avere la fobia per i disgustosi ratti), e al rumore fatto da mio marito, si è quasi spaventato e si è diretto sempre indisturbato su via Baccarini verso il supermercato per fortuna chiuso vista l'ora e la pizzeria purtroppo ancora aperta.
Sono riuscita dopo il blocco da terrore, infatti non riuscivo a connettere e non ho potuto immortalare con una foto l'abbietto animale, ad attraversare via Baccarini per entrare nel portone di casa completamente schifata.
Ora dopo questa descrizione che può anche interessare poco, le chiedo e spero voglia girare a chi di competenza (ho provato per tutto il giorno a chiamare l'ASM senza fortuna alcuna), come è possibile vivere in una situazione del genere.
Se già si sapeva che la nostra adorata Molfetta è infestata dai topi in ogni zona, anche in pieno centro sono stati avvistati più volte, come è mai possibile che l'amministrazione o chi per lei non prenda la minima iniziativa per effettuare immediatamente una derattizzazione prima di continuare con la raccolta porta a porta che non fa altro che attirarli ancora di più vicino alle abitazioni???
La civilissima Trani è piena di trappole per topi, perchè noi non possiamo imitarla, visto che imitiamo la raccolta porta a porta della spazzatura?
Si può mai accettare di portare in casa il mastello che magari è stato visitato da un cane o un gatto ma soprattutto da un topo o da uno scarafaggio (ugualmente prolifero in città)?
In casa la raccolta differenziata la facciamo da anni ormai, ma io non riesco a condividere questo sistema, e ora dopo questa esperienza orribile sono ancora più convinta che debba trovarsi un sistema più pulito...
Sfido chiunque a dirmi che gli importerebbe poco se aprendo il mastello trovasse un topo rimasto intrappolato perchè il vento potrebbe averlo richiuso dopo la raccolta!!!
Io la ringrazio anticipatamente per una qualunque risposta vorrà inviarmi o farmi inviare.
Silvana Tridente».

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""





Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet