Recupero Password
“Molfetta calcio”, una squadra spuntata CALCIO
15 ottobre 1999

Le prime cinque gare di campionato, hanno già fatto capire che pure quest’anno difficilmente vedremo una compagine molfettese tra le protagoniste dei vari tornei dilettantistici. In Promozione il “Molfetta calcio” in cinque gare ha racimolato appena 5 punti in virtù di due pareggi a reti bianche (F. Trani e Minervino), due sconfitte (Mattinata e Polignano) e una vittoria (2-0 contro l’A. Andria). Inoltre se aggiungiamo le gare di Coppa Italia (vittoria per 1-0 contro il Ruvo e i pareggi per 0-0 contro D.U.Bisceglie e Trani), emerge chiaramente una squadra che ha in attacco i problemi maggiori, mentre in difesa e a centrocampo le cose vanno meglio. Fedele al 4-4-2 il tecnico Riccardo di Giovanni ha costruito una squadra attenta in difesa, schierata molto alta e quindi in grado di mantenere lontana dalla propria area la linea offensiva avversaria, applicando sovente con successo la tattica del fuorigioco. Questo non ha funzionato per le prime 7 gare ufficiali in cui Spadavecchia ha svolto solo normale amministrazione. L’ultima gara contro il “Polignano” però ha messo in evidenza come la squadra soffra anche quando è aggredita. Il centrocampo imperniato sull’asse Buccheri-Belviso è portato alla manovra, ma contrasta poco, concedendo troppo agli avversari nella zona mediana del campo. Inoltre Buccheri da ex attaccante, non ha ancora la visione di gioco da mediano, infatti l’atleta molfettese cerca sempre il lancio in profondità anche quando sarebbe opportuno sviluppare la manovra lateralmente o per linee esterne. In attacco, invece, si sente la mancanza di una punta di peso, di un punto di riferimento capace di essere risolutivo sotto rete. Le punte Mastrandea e Cesario possono essere buone seconde punte, non certo avere sulle spalle la responsabilità di finalizzare le azioni d’attacco. Soprattutto Cesario, molto bravo a saltare l’uomo, ma spesso costretto a cercare l’azione personale, un po’ per egoismo, ma anche perché in area non trova la sponda giusta. Nonostante questa partenza incerta il tecnico Riccardo di Giovanni è fiducioso: “Sono convinto che con il migliorare della condizione atletica e il recupero di Modesto, la squadra, se resta unita, può ancora migliorare”. Adesso per il team molfettese inizia il ciclo della verità, infatti i prossimi avversari saranno di fila: la capolista Bitonto (13 punti), N.P. Altamura (8) e Capurso (6), al termine di questo ciclo si potrà capire il ruolo che il team gialloblù potrà recitare in campionato. In Prima categoria avvio difficile per la matricola “Levante” che si trova in fondo alla classifica con un solo punto in cinque gare. La compagine molfettese forse sta pagando eccessivamente lo scotto della matricola. Infatti sul campo i ragazzi di Giancaspro danno tutto quello che possono, ma per una serie di circostanze vengono puniti alla prima disattenzione. E’ da notare che in 3 gare i molfettesi si sono trovati in difficoltà nei primi minuti di gara, segno che la squadra, per una serie di motivi, non entra in campo con la necessaria concentrazione. La foga di recuperare spinge la squadra in avanti, ma il gioco è troppo caotico e soprattutto troppo dispendioso. Bisogna dire che gli sforzi agonistici non vengono premiati per la mancanza di un uomo-gol, capace di finalizzare le molte palle gol create. In Seconda categoria buona partenza per la “Polisportiva” che, dopo la sconfitta nell’esordio, ha conquistato 8 punti nelle ultime 4 gare inserendosi nelle zone nobili della classifica, mentre la V. Mazzola è costretta già ad inseguire. I granata in 5 gare hanno subito ben 15 reti conquistando un solo punto, segno di una difesa troppo allegra e di un atteggiamento tattico spregiudicato. Come si vede in quest’avvio di stagione registriamo più le note negative che quelle positive. Certo è ancora presto per tirare delle conclusioni, ma un cosa è sicura: sarà molto improbabile vedere una nostra squadra ai vertici dei tornei. Francesco del Rosso
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet