Recupero Password
Vertenza Ciccolella, la Sinistra Arcobaleno esprime solidarietà al sindacato flai-cgil
05 febbraio 2008

MOLFETTA - Comunicato congiunto sulla vertenza Ciccolella a firma dei Circoli territoriali di Molfetta, Ruvo, Terlizzi, della Federazione Provinciale di Bari e del Comitato Regionale della Puglia del Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra Europea, e delle sezioni locali del Partito dei Comunisti Italiani e della Sinistra Democratica che esprimono solidarietà alla Flai-Cgil e al suo segretario provinciale Giuseppe de Leonardis, impegnati da mesi nella difficile vertenza con la Holding Ciccolella. Ecco il testo del comunicato: «Ma è possibile che dobbiamo aver paura di essere iscritti al sindacato?», queste le parole pronunciate da un lavoratore della “Ciccolella” durante l'affollatissima assemblea provinciale organizzata dalla Flai-Cgil a Molfetta venerdì 1° febbraio 2008. Proprio durante la serata, cui hanno partecipato oltre ai tantissimi lavoratori e lavoratrici, anche i vertici locali, provinciali e nazionali della Cgil e della Flai-Cgil, abbiamo appreso che dopo il fallito tentativo da parte dell'impresa di rompere il fronte dei lavoratori protagonisti della vertenza, la Holding Ciccolella sta cercando di provare a condizionare le libertà sindacali, accusando il segretario generale della Flai-Cgil di Bari, Giuseppe de Leonardis, di condurre la vertenza con acredine verso l'impresa, riservandosi azioni patrimoniali nei confronti dello stesso segretario generale della Flai e addebitando al sindacato le perdite in borsa. Analoghe e negative notizie ricaviamo da quegli organi di informazione che hanno seguito con grande sensibilità la serata. Tutto ciò accade perché la Flai-Cgil e i suoi esponenti, a tutti i livelli, stanno portando avanti la battaglia per i diritti dei lavoratori senza nessuna acquiescenza verso l'impresa. Ancora una volta gli imprenditori “illuminati” della nostra terra, invece, di sedersi a un tavolo per provare a dare risposte a chi da oltre un anno e mezzo porta avanti una vertenza per il rispetto della dignità e dei diritti di chi lavora, pensano di poter liquidare tutto con licenziamenti dei delegati sindacali e con le minacce di azioni giudiziarie nei confronti di chi parla di questa vicenda ma soprattutto di quanti, come il segretario provinciale de Leonardis, la stanno portando avanti sul fronte sindacale. Mentre in tutta Italia il sindacato è un'organizzazione con cui le organizzazioni imprenditoriali moderne e le istituzioni dialogano per risolvere i problemi del lavoro, nelle nostre terre, invece, per i signori Ciccolella è un pericolo costante. Saremmo curiosi di sapere cosa ne pensa Alberto Bombassei, vicepresidente di Confindustria per le relazioni industriali e gli affari sociali che siede anche nel Consiglio di Amministrazione della Ciccolella Spa. Intanto, mentre attendiamo il pronunciamento del giudice sulla procedura dell'art.28 per condotta antisindacale dell'azienda Ciccolella, di fronte a questo ennesimo atto di arroganza, esprimiamo incondizionata solidarietà alla Flai-Cgil, al suo segretario Giuseppe de Leonardis e ribadiamo, al pari dei lavoratori, che l'unico modo per metter fine alla lunga vertenza è che l'azienda si sieda a un tavolo per dare risposte risolutive sulle pesanti condizioni salariali e di sicurezza».
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet