Recupero Password
Signore e signori... buona sera cabateatro per divertirsi senza pensieri
15 luglio 2009

Con un titolo semplice e immediato (Signore e signori... buona sera), quasi a sottolineare la familiarità dell’incontro col pubblico, il gruppo Arteteatro ha voluto presentare un divertente spettacolo di cabaret (cabateatro) che gioca sulla comicità degli equivoci e dell’ignoranza popolare. Con un realismo caricaturale bonario e paesano che utilizza il vernacolo per sottolineare pregi e difetti popolari molfettesi, i caratteristi rappresentano la commedia della vita dei nostri borghi. Ecco lo spettacolo che nasce da idee, gag e spunti che vengono elaborati e interpretati dagli attori ponendo in evidenza un aspetto umoristico particolare, fine e tagliente, sagace e satirico, mai volgare, fatto di allusioni, di intendimenti di sottili sfumature che portano ad una ilarità schietta e spontanea da parte dello spettatore che si trova avvinghiato e “costretto” a seguire con grande attenzione il momento scenico- interpretativo per non perdere neanche per un attimo una sola parola. Giocando su simboli incrociati della spiritualità e della profana esistenza, i momenti recitativi del gruppo utilizzano una giocosità ridanciana che porta a situazioni esilaranti che coinvolgono efficacemente il pubblico. Gli attori non si prendono eccessivamente sul serio (sono i primi a divertirsi) e si alternano sul palco senza sosta col solo scopo di far rilassare la platea con aneddoti ed efficaci situazioni surreali. E gli applausi arrivano copiosi e sentiti da un pubblico che, come negli altri spettacoli del gruppo Arteteatro ne ha decretato il successo all’Anfiteatro di Ponente. L’associazione Teatrale Arteatro con la sua organizzazione interna, avvalendosi anche di collaboratori e soci, organizza spettacoli teatrali e non solo, portando alla ribalta non solo attori conosciuti, ma lasciando spazio anche alle giovani leve che vogliano cimentarsi con il mondo dello spettacolo. Possiamo parlare senza ombra di dubbio di attori “dilettanti” ma con un alto indice di professionalità, maturata sulle tavole dei tanti teatri, piazze e spazi teatrali, in particolare da due dei componenti il quintetto, con oltre trent’anni di attività teatrale alle spalle e che si fregiano di aver iniziato insieme ad altri “attori” il Teatro a Molfetta, a cominciare da quello in vernacolo, sin dal lontano 1974, Ottavio Piccininni e Felice De Trizio, che insieme a Enzo Altomare ottimo cabarettista, attore e musicista uniti a Michele Ferri e Franco Catanzaro hanno formato un quintetto di assoluto valore attorale e interpretativo. Nella sede sociale di via Carlo Cattaneo, 26 si svolgono anche corsi di avviamento al teatro per giovani e adulti con lezioni di dizione, recitazione, movimento mimico gestuale, impostazione vocale e fonetica anche nel canto moderno. Inoltre all’interno della Associazione è presente uno studio di registrazione vocale e musicale che si avvale delle più moderne e sofisticate attrezzature audio e di registrazione con la possibilità di fornire master e CD registrati sia vocali che strumentali, inoltre sono disponibili oltre 50.000 basi musicali orchestrali di musica leggera che possono essere personalizzate in base alle esigenze canore del cantante o del musicista. E’ anche disponibile un ampio repertorio di basi con effetti speciali e rumori utilizzabili non solo nell’ambito teatrale.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet