Recupero Password
Scatto d'orgoglio dei Giovani Democratici di Molfetta: votano contro il documento del segretario Pd, riaffermando il sostegno all'amministrazione Natalicchio
03 luglio 2015

MOLFETTA – I Giovani Democratici hanno uno scatto di orgoglio e prendono le distanze dal Direttivo del Pd, dal segretario Piero de Nicolo e dalla sua posizione critica nei confronti dell’amministrazione comunale appoggiata dallo stesso Pd, che aveva chiesto all’assessore allo sport Tommaso Spadavecchia di dimettersi, aprendo di fatto la crisi amministrativa.

I Giovani Democratici, invece, si dissociano da quel documento, votano contro, chiedono il ritiro delle dimissioni di Spadavecchia e riaffermano la difesa e il sostegno all’amministrazione Natalicchio.
Ecco il loro comunicato:
«Al termine del Consiglio Direttivo del Partito Democratico tenutosi ieri sera, è stato approvato un documento da parte della maggioranza dei suoi componenti proposto dal Segretario Piero Denicolo e recapitato stamane (ieri, per chi legge, ndr) all'amministrazione, nei confronti del quale i rappresentanti della nostra mozione "La nostra rotta, il nostro PD. Insieme, per Rifare la Politica" hanno votato contro; presentando, e facendo verbalizzare agli atti della riunione, un altro documento che di seguito qui alleghiamo, con cui si determina la loro posizione:

"Questa amministrazione deve essere difesa. Non ci sono alternative, non ci sono altre soluzioni. Non possiamo farlo in modo sterile e compiaciuto. Non dobbiamo essere servi o garanti.
Dobbiamo essere il partito democratico, dobbiamo essere il Pd di Matteo Renzi. Dobbiamo essere in grado di riconfermarci il primo partito di maggioranza in città.
Quello che oggi chiediamo al segretario e al direttivo è un'assunzione di responsabilità nei confronti dei nostri elettori che ci hanno votato nel 2013 e nei confronti di quanti sono consapevoli che abbandonare questa amministrazione vorrebbe dire fare un salto indietro di 10 anni.
Ritroviamo quello spirito civico e positivo che ci ha portati ad essere il primo partito. Ritorniamo nelle piazze a parlare con i cittadini e della nostra attività, per il bene di questa amministrazione.
Abbiamo già espresso le nostre perplessità su quanto fatto o non fatto fino ad ora, ma siamo fermamente convinti di questo progetto che ha radici profonde. Noi crediamo che solo attraverso una vera programmazione di intenti e di cose concrete si possa trovare la soluzione a questa situazione drammatica.
La città non capirebbe e leggerebbe la scelta a cui oggi siamo chiamati a dare una risposta come un "abbandonare il campo per una mera poltrona".
Non possiamo assumerci questa responsabilità. Non possiamo far saltare il tavolo che noi stessi abbiamo creato ma non allestito.
Ognuno di noi, dal Sindaco al PD, deve riflettere su quanto proposto e realizzato.
Chiediamo di andare avanti, di non calarci le braghe ma di "metterci in spalla" tutti i nostri compagni di maggioranza e di tornare ad essere leader della città seguendo, punto per punto, il programma amministrativo con cui abbiamo vinto 2 anni fa.
Non abbiamo bisogno di eroi o di martiri che salvino questa o quell'altra patria. Abbiamo bisogno di uomini che con il sudore quotidiano ritornino a lavorare per questa comunità, senza pregiudizi.

Ecco perché chiediamo che il Pd rimanga ancorato all'amministrazione, puntellandola e continuando con la verifica tematica.
Ecco perché chiediamo che l'assessore Spadavecchia continui il suo egregio lavoro per la città e per il partito e che il sindaco e i componenti della giunta riconoscano l'importanza e la centralità strategica dell'unico componente di giunta del Partito Democratico, attraverso la piena valorizzazione delle sue deleghe.
Il segretario e il direttivo fissino al più presto riunioni tematiche in cui individuare le priorità, in relazione agli obbiettivi di governo da presentare a tutta la compagine amministrativa ai fini della loro realizzazione.
Per il bene del Pd e per il bene della città.

I componenti della mozione "La nostra rotta, il nostro PD. Insieme, per Rifare la Politica"

Davide de Gennaro
Annamaria Scuccimarro
Matteo Petruzzella
»

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""



Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet